menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

Primarie: il programma di De Luca su industria ed agricoltura

"La nostra attenzione - commenta De Luca - deve essere puntata sui giovani, quei giovani che hanno voglia di fare, idee e volontà. La Regione Campania‬ questa partita deve giocarla"

Continua la battaglia per le primarie del sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. Sul sito Cambiareora, infatti, è stato pubblicato il programma relativo ad industria ed agricoltura. Si comincia con le funzioni economiche che "Devono essere esercitate - secondo il programma - in base al principio di sussidiarietà: di regola saranno affidate a privati, ovviamente sotto il controllo degli enti pubblic. La Regione deve lavorare sulla collaborazione tra pubblico e privato"

Per quanto riguarda incentivi e sussidi: "Vanno applicati criteri chiari ed automatici: chi arriva per primo riceve l’incentivo, oppure lo ricevono tutti coloro che dimostrino certi requisiti, senza commissioni e graduatorie. Bisogna aiutare i giovani che hanno capacità di fare. Che hanno idee. Che hanno volontà. Anche, forse anche con maggiore attenzione, quelli che stanno all’estero". Sull'industria e lo sviluppo: "Il rilancio dell’apparato industriale italiano passa per una politica che punti con convinzione all’innovazione tecnologica. Contro tutti i luoghi comuni ci sono esempi in Italia ed in particolare nel sud del Paese di comparti industriali che hanno investito e creduto sull’innovazione tecnologica e ne raccolgono i frutti". L'agricoltura va invece rilanciata: "Attraverso una campagna informativa sulla qualità dei prodotti campani, evidenziando che le aree di produzione agricole compromesse riguardano 1% dei terreni agricoli coltivati. Piano di sostegno alle aziende Agricole Campane che in conseguenza della generalizzazione informativa sulla terra dei fuochi, hanno subito un calo delle richieste dei prodotti Campani intorno al 75%. Introduzione di un marchio di qualità che certifichi i nostri terreni e i prodotti in essi coltivati". Infine l'innovazione: "Il rilancio del sistema produttivo deve poter contare soprattutto su tre politiche orientate alla formazione delle competenze, al potenziamento delle infrastrutture e all’inquadramento terziario del territorio".

"Industria e agricoltura - commenta Vincenzo De Luca - sono strettamente collegate all’innovazione tecnologica. L’annoso problema della terra dei veleni va risolto con l’introduzione di nuove strategie di sviluppo. L’agricoltura campana è piena di facce nuove, di giovani che stanno scegliendo di tornare alla terra, vivendo il primo settore come una dimensione vitale di sperimentazione e di innovazione. Si tratta di affiancare alla capacità di produrre, la capacità di vendere, di usare le nuove tecnologie della comunicazione per costruire una propria identità, una propria capacità di proporsi al mercato. La nostra attenzione deve essere puntata sui giovani, quei giovani che hanno voglia di fare, idee e volontà. La Regione Campania?, l’insieme delle sue competenze e la somma delle sue intelligenze, questa partita deve giocarla" conclude De Luca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento