menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piero De Luca

Piero De Luca

Provincia di Salerno a rischio default, Piero De Luca: "I parlamentari Pd attenti alle ragioni dell'Ente"

Il primogenito del governatore della Campania interviene sulla situazione finanziaria di Palazzo Sant'Agostino e rivendica l'operato del gruppo parlamentare del suo partito

La Provincia di Salerno è a rischio default: dal prossimo mese potrebbero essere a rischio anche gli stipendi dei lavoratori e la Cgil ha convocato una conferenza stampa per denunciare lo stato di grave crisi in cui versano le casse di Palazzo Sant'Agostino. Sulla delicata questione è intervenuto anche Piero De Luca, primogenito del governatore della Campania e dirigente nazionale del Pd: “La drammatica situazione finanziaria nazionale relativa agli enti provinciali - determinata da numerosi tagli nei trasferimenti centrali effettuati purtroppo da diversi anni - rischia di condurre la Provincia di Salerno sull’orlo del dissesto e ha indotto la Provincia di Caserta, in dissesto già da due anni, ad adottare addirittura la sofferta decisione di chiudere temporaneamente ben 91 edifici scolastici”. 

Per il giovane esponente del Pd “lo squilibrio riguarda esclusivamente la spesa corrente, cioè quella necessaria per assicurare, al massimo dell’efficienza, i servizi di manutenzione, gestione e messa in sicurezza di strade provinciali, istituti scolastici superiori e tutela dell’ambiente. A copertura di questo squilibrio, il Governo ha messo finora a disposizione una somma rilevante, pari a 210 milioni di euro, nel DL n° 50/17 (la cd. “manovrina”). Si tratta di uno sforzo importante, che necessita però di un ulteriore impegno da portare avanti in sede parlamentare”. Per questo, infine, elogia deputati e senatori del suo partito: “Esprimo grande apprezzamento e pieno sostegno al lavoro svolto in queste ore dalla delegazione parlamentare del Pd, d'intesa con la Provincia di Salerno, che ha elaborato e depositato alcune proposte di emendamento al TUEL e al DL n° 50/17, al fine di continuare ad assicurare i servizi essenziali ai cittadini di tutte le Provincie italiane che presentino squilibri di bilancio. Nel nostro territorio, si tratta di tutelare la forza lavoro di oltre 500 dipendenti e di salvaguardare in particolare, la corretta gestione e la sicurezza quotidiana di ben 140 plessi scolastici frequentati da 60 mila studenti, così come di 2.500 chilometri di strade provinciali. Un impegno al quale non possiamo sottrarci” conclude De Luca.

  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento