Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Raccolta differenziata a Salerno, il gruppo Oltre e Celano: "Basta attacchi ai vigili"

I consiglieri di opposizione prendono posizione stingmatizzando quelle che considerano vere e proprie accuse pronunciate dal sindaco Enzo Napoli su alcuni organi d’informazione contro le forze dell’ordine sulla questione dei controlli. 

Il gruppo consiliare “Oltre” – composto dai consiglieri Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Nico Mazzeo, Donato Pessolano e Giuseppe Ventura – stigmatizza quelle che considerano vere e proprie accuse pronunciate dal sindaco Enzo Napoli su alcuni organi d’informazione contro le forze dell’ordine sulla questione dei controlli

Le critiche

I consiglieri comunali spiegano: “La città di Salerno – in ambito ambientale – negli anni addietro aveva raggiunto ottimi livelli per quanto attiene alla raccolta differenziata, diventando una delle realtà più virtuose nel panorama nazionale. Ma dal 2016 in poi – con l’attuale amministrazione Napoli – ha imboccato una pericolosa discesa che ha portato via via il territorio comunale a trasformarsi radicalmente: il livello di pulizia è bassissimo, la stessa raccolta differenziata vive una fasi di regresso in termini di quantitativi di rifiuti recuperati e destinati a nuova vita. In più si è aggiunto questo deprecabile fenomeno dell’apertura dei sacchi dell’indifferenziata il lunedì sera, cosa che rende i nostri marciapiedi delle discariche a cielo aperto”. Di qui la replica a Napoli:  “Il primo cittadino non può in modo chiaramente strumentale e populistico attaccare in maniera indiscriminata le forze dell’ordine per la questione dei controlli sul fenomeno dei sacchi dell’indifferenziata. Alle forze dell’ordine tutte deve andare il plauso dell’amministrazione e di tutta la cittadinanza”.

Fa eco il consigliere comunale di Forza italia Roberto Celano: “Gli attacchi indiscriminati del sindaco agli agenti della Polizia Municipale, rei di mancato controllo sul fenomeno dell’apertuta dei sacchetti contenenti i rifiuti indifferenziati, sono deprecabili ed intollerabili. Il Sindaco finge di dimenticare che il corpo di PM, come altri settori del Comune di Salerno, è evidentemente sotto organico e che avrebbe necessità di almeno ulteriori 60 unità. I vigili urbani fanno il possibile con mezzi ed uomini insufficiente e senza una efficiente “guida” amministrativa. In tali condizioni hanno perfino difficoltà a presidiare il territorio, a svolgere il servizio notturno, figuriamoci se possano essere in condizione di “controllare”  i sacchetti dei rifiuti. Salerno ha, invero, un’amministrazione incapace che non riesce ad assicurare servizi efficienti, carente per propria responsabilità sul fronte del controllo del territorio e della sicurezza, nonostante una pressione tributaria incresciosa ai danni dei cittadini. Si investano risorse, piuttosto, per infoltire l’organico della PM, per garantire mezzi e strumenti necessari a consentire un maggiore presidio del territorio e più sicurezza nei quartieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata a Salerno, il gruppo Oltre e Celano: "Basta attacchi ai vigili"

SalernoToday è in caricamento