menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova rapina a Salerno, la Lega: "Il sindaco intervenga prima che ci scappi il morto"

Il coordinamento cittadino, per voce del dirigente Vincenzo Musto, torna a porre al centro l'emergenza sicurezza dei cittadini

Dopo la rapina verificatasi, mercoledì sera, al supermercato “Sisa” di Torrione Alto a Salerno, la Lega di Matteo Salvini torna ad alzare il tiro contro l’amministrazione comunale di centrosinistra sull’emergenza sicurezza. 

La polemica

La denuncia arriva dal coordinamento cittadino per voce del dirigente Vincenzo Musto: “A far spavento non è tanto e solo la rapina in sé ma il modo, la violenza con cui è stata portata a termine la rapina. Una escalation che non accenna a fermarsi, anzi. Purtroppo dobbiamo ancora una volta bacchettare l’amministrazione comunale che continua a chiudere gli occhi. Nessun tavolo per la sicurezza è stato richiesto, nessun pattugliamento è stato previsto, nessuna telecamera è stata messa in servizio. Ormai si pensa solo alle passerelle preelettorali. E dire che più volte abbiamo chiesto anche tramite i mezzi d’informazione che il Sindaco Napoli prendesse seri provvedimenti nel più breve tempo possibile, ma niente è stato fatto. Speriamo ardentemente che il Sindaco provveda nel più breve tempo possibile, prima che ci scappi il morto. E’ ormai evidente a tutti come le nostre siano legittime preoccupazioni non campate in aria e tantomeno strumentali, solo un dato di fatto. Concludiamo ricordando che si avvicinano le tanto agognate ferie di agosto per tantissimi salernitani, periodo in cui i topi di appartamento fanno mambassa. Invitiamo ancora una volta il Sindaco di Salerno a rafforzare i controlli per evitare brutte sorprese al rientro ai nostri concittadini”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento