Regionali, Zingaretti a Salerno: "De Luca è un gigante. Dobbiamo fermare le destre"

Il leader del Pd, insieme al governatore della Campania, incontra candidati e dirigenti all'interno del Teatro Augusteo e lancia la sfida a Salvini e Meloni

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti arriva a Salerno, elogia De Luca e attacca le destre. In un affollato teatro Augusteo, il segretario nazionale del Pd si sofferma a lungo, con i giornalisti, a parlare delle prossime elezioni regionali. 

L’endorsment al governatore uscente

Numerosi gli assist a De Luca:  “Lo abbiamo visto all'opera sul Covid, nella più difficile delle operazioni e condizioni che la democrazia ha vissuto dalla fine della Seconda guerra mondiale, e lo dico io che sono un presidente di Regione. Si è confermato un grande al quale bisogna dire grazie perché ha salvato la Campania, e questo va riconosciuto perché altrimenti le scelte si fanno sempre sulle chiacchiere e non sui comportamenti. De Luca è stato un gigante - ha aggiunto il leader dei democratici - un grande presidente che combattuto e ha salvato la sua terra. Per questo bisogna dirgli grazie e soprattutto confermargli la fiducia, perché con De Luca la Campania ce la fa, questa è la verità". 

L’appello contro Salvini e Meloni 

Zingaretti lancia anche un appello a tutti i cittadini: “Uniamoci adesso, nei prossimi giorni, in quella che sarà una grande battaglia per il futuro dell'Italia, e uniamoci intorno a quelle candidature che possono fermare l'avanzata delle destre. Siamo alla vigilia di centinaia di miliardi di euro di investimenti che abbiamo conquistato dall'Europa - ha sottolineato - non regaliamoli a chi l'Europa voleva distruggerla, questa sarebbe una follia. Il Pd c'è, la vera unica certezza di questo momento è che dal Nord al Sud, dalla Valle d'Aosta alla Sicilia, c'è una sola forza politica che ovunque combatte per fermare le destre di Salvini e Meloni: questa forza è il Pd con le sue candidate e candidati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ruolo della Campania 

Sul futuro ha elogiato il ruolo della nostra regione: "La Campania è importante per l'Italia, è quindi importante anche in questo scontro, non lasciare all'oblio una delle parti più importanti del nostro sistema Paese. Perche' l'Italia si rimette in piede se si rimette in piedi tutta. Siamo alla vigilia del più importante processo di investimenti di miliardi Ed è una conquista del centrosinistra perchè la destra su questo ha fallito. L'Europa la voleva picconare e distruggere. Noi l'abbiamo cambiata e questo ci ha dato delle opportunita'", ha ribadito ricordando che “la Campania può e deve giocare la propria parte. Finalmente si possono aggredire tanti nodi e per questo combattiamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento