menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, De Luca in aula: "Ecco il Piano di rilancio della Campania"

Il governatore illustra al consiglio regionale i punti programmatici per i prossimi cinque anni. Poi attacca i Ministri: "La zonizzazione dell'Italia è una grande manfrina"

"I criteri adottati per la zonizzazione dell'Italia sono una grande manfrina. Sono preoccupato: aprire tutto significa mettere a repentaglio la salute dei nostri concittadini". In Consiglio Regionale, il governatore De Luca attacca i Ministri: "Per quello che riguarda la Campania, abbiamo avuto sempre una linea di rigore. Cento zone rosse: nessuno si permetta di dire il contrario. Ribadisco: la zonizzazione sono pura speculazione politica"


I ricoveri

"Abbiamo chiesto al governo su che basa si calcolano le terapie intensive ed i tamponi. Noi arriviamo a 25mila al giorno: molecolari e non antigenici. C'è chi ha presentato un milione di tamponi, ma non sono molecolari. Lo abbiamo chiesto formalmente nella conferenza delle Regioni e nessuno ha risposto, tranne Galli. I dati della Campania sono importanti in sé e soprattutto in relazione alla carenza drammatica del personale, con sedicimila dipendenti in meno. I dati Istat 2018: Campania 43mila dipendenti, Veneto 59mila dipendenti con un milione di abitanti in meno della Campania. Queste cose non riguardano solo De Luca, perché De Luca passa... tra cento anni. La Campania resta". 

Il piano di rilancio

 Un "ambiziosissimo" piano di rilancio della Campania, in cinque punti. Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, illustra in aula, in occasione del discorso programmatico, i punti chiave dei 5 anni che ha davanti, dopo la riconferma a Palazzo Santa Lucia, con il voto dello scorso mese di settembre. Raggiunto l'equilibrio di bilancio della Regione, "dopo decenni", è ora il momento di "impostare piani di medio e lungo periodo per la Campania"

I punti chiave

Si comincia dall'acquisizione di "un piano industriale" che possa consentire alla Campania di "collocarsi, in maniera non drogata" nel mercato internazionale, facendo leva sulle eccellenze regionali."Il secondo obiettivo è la soluzione definitiva delle criticità della Campania" e cioè il tema ambiente: rifiuti, ciclo delle acque, logistica. De Luca inserisce al terzo punto la riqualificazione dei territori, a cominciare dal recupero delle periferie urbane. Ma la Campania è anche una terra che "deve valorizzare la sua anima", puntando su politiche sociali, cultura, solidarietà. Termina il piano di rilancio la "sburocratizzazione radicale" e la "digitalizzazione totale di tutti i servizi e le attività".In aula De Luca ha ricordato l'uscita dal commissariamento della sanità, nel novembre dello scorso anno, e la possibilità di usufruire dei fondi per l'edilizia sanitaria, per la quale "abbiamo 1 miliardo e 300milioni" che saranno utilizzati per ammodernare strutture già esistenti e realizzarne di nuovi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Bonus affitto 2021: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento