Bed and breakfast, no alla chiusura di 90 giorni: esulta Santoro

La questione è stata affrontata, questa mattina, nel corso della riunione della Commissione Turismo a Palazzo di Città

Questa mattina al Comune di Salerno, presso la commissione Turismo, si è discusso del regolamento sulla chiusura dei bed and breakfast. E, a quanto pare, la quadra sta per essere trovata. Ad annunciarlo è il consigliere comunale Dema-Giovani Salernitani Dante Santoro: “Quando ci opponevamo ai 90 giorni di chiusura sembravamo satana, stamattina ci hanno dato quasi tutti ragione. Addirittura è emersa una sentenza che dice le nostre stesse cose”.  

La polemica

Il giovane consigliere di opposizione esprime soddisfazione: “Forse, evitando il limite dei novanta giorni di chiusura annui, salviamo il 70 percento dei B & B di Salerno che sarebbero falliti con quest’ultima genialata dell’amministrazione delle vergogne. Siamo per la regolamentazione giusta, ma che non ostacolino le piccole realtà nate in questi anni” conclude Santoro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Allaccio abusivo alla rete Enel: arrestato il titolare de "Il Giardino degli Dei H24"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

Torna su
SalernoToday è in caricamento