rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Regionali, Renzi si defila: "De Luca? Sui candidati non ho messo bocca"

Il premier e segretario nazionale del Pd in un'intervista a La Stampa boccia anche le primarie: "Sono in crisi, dipendesse da me la loro stagione sarebbe finita"

E’ un bilancio amaro quello che il presidente del consiglio Matteo Renzi traccia in un’intervista a La Stampa, nella quale affronta diverse tematiche relative alle recenti elezioni regionali ed amministrative. Il leader del Partito Democratico si defila sulla scelta dei candidati: “Casson, Paita, De Luca, Emiliano, Moretti. Io in quelle scelte non ho messo bocca” taglia corto Renzi aggiungendo: “Non ho messo bocca perché pensavo che astenermi fosse un presupposto per stare tutti insieme. E poi ci siamo dimenticati cosa scrivevano di me? L’arroganza al potere, la democratura… Ah, ma adesso basta, si cambia. Anche perché tra un anno si vota nelle grandi città. Torino, Milano, Bologna, Napoli, forse Roma”.

Ma non finisce qui. Renzi boccia anche le strumento delle primarie che gli ha consentito di essere eletto segretario del Pd e di andare a Palazzo Chigi e che è stato utilizzato di recente anche la scelta di governatori e sindaci: “Una cosa è certa: le primarie sono in crisi. Dipendesse da me, la loro stagione sarebbe finita”. Una serie di dichiarazioni che certamente faranno discutere sia a livello locale che nazionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Renzi si defila: "De Luca? Sui candidati non ho messo bocca"

SalernoToday è in caricamento