Report sulla Protezione civile in provincia di Salerno

Dichiarazioni dell'assessore provinciale al ramo Antonio Fasolino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“E’ stato un anno caratterizzato da due eventi importanti in provincia di Salerno, relativi al disastro idraulico di Atrani, che ha visto il coordinamento delle operazioni di soccorso insieme agli altri Enti interessati, con esito positivo per l’organizzazione delle operazioni di rilievo e verifica dei danni e le attività di sollecitazione alla dichiarazione dello Stato di emergenza e alla alluvione denominata “Sele 2010” con il coordinamento unità di crisi istituita presso la Prefettura di Salerno. L’alluvione 2010 è stato, sicuramente, l’evento più grave in Europa su aria vasta dal dopo guerra ad oggi, per l’ampiezza dei territori interessati ed il numero di abitanti, quasi 400.000 unità, improvvisamente sprovvisti della possibilità di utilizzare l’acqua potabile”. Così, l’assessore provinciale alla Protezione Civile, Risorsa Mare, Infrastrutture, Università, Rapporti Istituzionali con la Regione Campania, Antonio Fasolino, che stamani ha illustrato il report sull’attività amministrativa per i settori di propria competenza, relativamente ai primi due anni di amministrazione, con particolare riferimento al periodo luglio 2010/ giugno 2011. “Un lavoro sinergico- continua- con le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, la Regione Campania, la Prefettura, che ha visto impegnati uomini e mezzi in uno straordinario impegno per affrontare le criticità che hanno interessato il nostro territorio”. Per quanto riguarda le Grandi opere e le altre attività svolte, l’assessore ha sottolineato il progetto della Provincia di Salerno relativo ad interventi di difesa e ripascimento del litorale Golfo di Salerno, approvato dalla Regione Campania per 70 milioni di euro, il protocollo d’intesa tra la Provincia di Salerno e la Croce Rossa Italiana – Comitato provinciale di Salerno- per migliorare l’efficienza operativa e il coordinamento di ogni intervento emergenziale in ambito provinciale, l’approvazione dell’iniziativa sul miglioramento ed adeguamento dei requisiti di sicurezza nella navigazione costiera da diporto, al fine di promuovere la dovuta sostenibilità ambientale e la sicurezza della navigazione lungo le coste della Provincia di Salerno, l’approvazione del nuovo regolamento del Comitato Provinciale di Protezione Civile, l’approvazione del documento di “Pianificazione Provinciale di Emergenza – Piano Speditivo di Protezione civile” ad adiuvandum dei Comuni e delle popolazioni colpite da eventi calamitosi, la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra la Provincia di Salerno e le Associazioni di Volontariato “Volo per te” e “Aereo Club Salerno” al fine di migliorare l’efficienza operativa e il coordinamento di ogni intervento emergenziale in ambito Provinciale, apertura del nuovo scalo Costa d’Amalfi – Salerno Pontecagnano, inaugurazione del primo nucleo aereo di protezione civile presso l’aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi, progettazione dell’allungamento della pista dell’aeroporto Costa d’Amalfi, sistema integrato portuale di Salerno (83 milioni di euro), Protocollo d’intesa tra la Provincia e la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Salerno, al fine di aumentare la sicurezza del mare. In corso di formazione il Nucleo di Polizia Provinciale con compiti di Protezione Civile.

Torna su
SalernoToday è in caricamento