menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gazebo

Il gazebo

Revoca del permesso per il gazebo di Forza Italia, parla il sindaco De Luca

Intanto Caldoro: "Come si fa a dare una autorizzazione pubblica ad una manifestazione democratica, informativa, come tante altre, e decidere poi a poche ore di non permetterla?"

“Come si fa a dare una autorizzazione pubblica ad una manifestazione democratica, informativa, come tante altre, e decidere poi a poche ore di non permetterla?”. Lo chiede il Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro in merito a quanto accaduto domenica a Salerno, dove è stata revocata l’autorizzazione per l’installazione di un gazebo per la manifestazione ”No Tax Day”. ”E’ davvero assurdo: quello che è accaduto in tutta Italia a Salerno non si è potuto fare - ha aggiunto con disappunto Caldoro. Una situazione paradossale”, ha sottolineato. "Quanto accaduto a Salerno ha dell’incredibile, roba da Ventennio, episodi che pensavamo consegnati alla soffitta della Storia per sempre. Evidentemente non è così. Ne prendiamo atto”, incalza intanto il coordinatore regionale campano di Forza Italia, Domenico De Siano, per il quale “vietare una pacifica manifestazione politica precedentemente autorizzata è un grave atto antidemocratico".

E sulla vicenda interviene anche il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, su Radio Alfa, nel corso della trasmissione S come Salerno: "Un  funzionario comunale ha irresponsabilmente dato l’autorizzazione per l’installazione su via Velia, ma il gazebo era su corso Vittorio Emanuele dove, per decisione dell’amministrazione, non possono stare gazebo di nessun partito o sindacato (e infatti è stato fatto rimuovere anche quello della Cgil)”. Sulle polemiche e le prese di posizione del Governatore Caldoro e dell’ex Ministro Carfagna De Luca aggiunge: “Ma non hanno niente di meglio da fare per Salerno e la città?. Se diamo un permesso dobbiamo darlo a tutti. Immaginate cosa accadrebbe su Corso Vittorio Emanuele con stand e Gazebo a partiti politici, Sindacati ed Associazioni. Tutti sanno e non da ieri che su Corso Vittorio Emanuele non ci possono essere gazebo di nessun tipo", ha chiuso.

Intanto Forza Italia ha protocollato una diffida al Comune di Salerno al fine di fornire con urgenza chiarimenti in merito alla revoca dell'autorizzazione del gazebo. "Apprendiamo dalla stampa circa  dichiarazioni radiofoniche del Sindaco De Luca in merito alle motivazioni dello sgombero del gazebo di Forza Italia-  replica Antonio Roscia, coordinatore cittadino di Forza Italia - Viene invocato un presunto divieto di insediare stand su Corso Vittorio Emanuele a Salerno ed una irresponsabilitá dei dirigenti comunali nella concessione della autorizzazione. Allora vorremmo precisare in primis che i dirigenti comunali sono lavoratori seri e disponibili ed é vergognoso scaricare su di loro responsabilitá che non hanno perché giammai é stata rilasciata autorizzazione in tal senso. La veritá é che Forza Italia dá fastidio al Sindaco abusivo, anche mentre era intenta a difendere i cittadini da una rapina legalizzata come quella della tassazione prima casa voluta dai Governi di sinistra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento