menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Luca

De Luca

Legge Severino, rigettato il ricorso contro il presidente De Luca

Soddisfatti, i legali di De Luca, Antonio Brancaccio e Lorenzo Lentini: "Hanno vinto, in definitiva, la Costituzione e la volontà popolare"

Il Tribunale civile di Napoli ha  rigettato il reclamo, presentato da un gruppo di ex consiglieri regionali del centrodestra della Campania, tra cui l'ex Presidente dell'assemblea regionale Pietro Foglia, contro la decisione del Tribunale di  sospendere gli effetti della Legge Severino, alias la  sospensione dalla carica nei confronti del presidente della Regione, Vincenzo De Luca. Parere favorevole all’accoglimento del reclamo era stato espresso dalla Procura, nell’udienza dello scorso 12 agosto.

Nell’istanza si sosteneva che la magistratura ha applicato in tutta Italia con il necessario rigore la Severino, ma “ha ritenuto di poter fare un’eccezione per Vincenzo De Luca al quale, nonostante la condanna ricevuta, consente di poter governare”. De Luca, che era sospeso dalla carica per via della Legge Severino, a causa di una condanna in primo grado per abuso di ufficio, aveva presentato ricorso di urgenza al Tribunale civile di Napoli che il mese scorso ha sospeso la “sospensiva” e ha trasmesso gli atti alla Corte Costituzionale per verificare eventuali profili di incostituzionalità della Severino. Soddisfatti, dunque, i legali di De Luca, Antonio Brancaccio e Lorenzo Lentini: "Hanno vinto, in definitiva, la Costituzione e la volontà popolare", hanno osservato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento