rotate-mobile
Politica

Ruggi, Pecoraro (M5S): "Individuare strategie per salvaguardare la chirurgia oncologica"

La consigliera comunale ) ha presentato una raccomandazione al sindaco Vincenzo Napoli durante l'assise municipale di oggi

Nel corso del Consiglio comunale di questa mattina la consigliera comunale Claudia Pecoraro (M5S) ha presentato una raccomandazione al sindaco Vincenzo Napoli sulla situazione dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona e sull’accorpamento di Breast Unit e Chirurgia plastica ricostruttiva (chirurgia ospedaliera complessa), alla Chirurgia generale. 
 

Le critiche

Per Pecoraro, si tratta di “un fatto gravissimo, che incide in termini di dignità, oltre che di vita e di salute, sulle donne, e che rischia di inficiare completamente una battaglia portata avanti per anni nell’Ospedale, volta al riconoscimento di un reparto specifico di ricovero per le pazienti affette da cancro alla mammella. Parliamo di un reparto nuovissimo, inaugurato ad agosto 2021, atteso che già prima, infatti, i posti letto dedicati alle pazienti dell’U. O. Breast Unit erano all'interno dell’U. O. di Chirurgia Generale. Da due sedute operatorie a settimana si è passati a una seduta a settimana, dimezzando il numero di donne che potranno essere operate. Da 16 posti letto si è passati a 6 posti letto di cui 5 ordinari e uno in emergenza, e dobbiamo considerare che in Chirurgia generale i 5 posti della Breast Unit vengono sempre occupati dalla Chirurgia d’urgenza, che spesso risulta piena”.
Il primo cittadino ha accettato tale raccomandazione, rendendosi disponibile ad attivarsi per risolvere questa problematica. “Io resterò vigile affinché si operi in tale direzione, individuando strategie che riescano ad evitare questo atto gravissimo che ancora una volta aprirebbe al rischio che una donna arrivi la mattina per essere ricoverata ma debba tornare a casa per indisponibilità di posti letto” conclude Pecoraro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruggi, Pecoraro (M5S): "Individuare strategie per salvaguardare la chirurgia oncologica"

SalernoToday è in caricamento