Sabatino (FdI): Il centrodestra riparta dal programma, come la nostra proposta di un assessorato al Mare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Notiamo con piacere che dopo anni di colpevole e inspiegabile assenza il centrodestra cittadino sembra finalmente essere uscito dal torpore che lo aveva relegato nel dimenticatoio.

“In particolare - afferma  l’esponente salernitano di Fratelli d’Italia Andrea Antonio Sabatino - abbiamo riscontrato un interesse verso i programmi e i progetti di una città diversa da quella voluta dal sistema deluchiano. La proposta di istituire un assessorato al Mare, che noi rilanciammo già a metà novembre, è stata ripresa dall’intera galassia dell’opposizione, dai progetto civici e ad anche dai partiti, sintomo che anziché dagli uomini e dai candidati sia necessario iniziare a costruire un programma condiviso dove le idee emergano dal confronto tra le varie anime della destra. Anche Giorgia Meloni si è espressa per la creazione di un Ministero del Mare, inserendo a pieno titolo FdI nel solco di quelle battaglie di rinascita economica che devono essere al centro del dibattito politico.”

“Dobbiamo, però, fare chiarezza- prosegue Sabatino- ci sono proposte serie, realizzabili e  sostenibili, come le nostre, che sono argine rispetto ad alcune fantasiose idee propagandistiche che mal si conciliano con la realtà fattuale. Siamo contenti che tutti parlino di porto, di mare, di economia marittima ma invitiamo vivamente a restare attenti a non perdersi in tesi mirabolanti che di concreto hanno poco o nulla.

Parlare di delocalizzazione evoca grande pathos ma, allo stato dell’arte, è una proposta che non ha fondamento. Con il Covid il porto di Salerno ha subito ancor più ferocemente la concorrenza degli altri porti campani, Napoli su tutti, e quindi ci si dovrebbe porre il problema, vero stavolta, di come fare per aumentare il volume dei commerci marittimi piuttosto che impiantare teorie che hanno solo scopi pubblicitari.”

“Identità di Popolo, la comunità associativa di destra sociale di cui sono referente  ha già  formulato una serie di proposte per la creazione di un interporto, tramite il potenziamento delle strade ferrate, di quelle gommate ed il collegamento con l’aeroporto che ci auguriamo sia presto definitivamente funzionante ed inserito in un contesto di strutturazione e rinnovamento delle infrastrutture salernitane, per avere ,finalmente, tutti gli strumenti per poter competere a livello nazionale ed internazionale.”

“Dal nostro canto- conclude Sabatino- siamo pronti ad offrirci come piattaforma del rinnovato e fondamentale confronto consapevoli che la sfida che ci attende sia una maratona e non una corsa piana dei cento metri e le elezioni comunali della prossima primavera debbano essere considerate come un punto di partenza e non di arrivo per quanti non si riconoscono nella fallimentare amministrazione del sindaco e della maggioranza uscente”

Torna su
SalernoToday è in caricamento