Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Salerno sporca, i consiglieri di Oltre: “Cestini comprati ma fermi in deposito in attesa del prossimo spot”

Le critiche dei consiglieri comunali del gruppo “Oltre” Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Donato Pessolano e Giuseppe Ventura

“La città di Salerno – nel corso degli ultimi anni in particolare – sta vivendo una pericolosa e preoccupante fase involutiva, che è coincisa con un evidente regresso delle condizioni igienico-ambientali. Gli effetti di questa era della spazzatura sono sotto gli occhi di tutti i cittadini ed i turisti che visitano la nostra città”. I consiglieri comunali del gruppo “Oltre” Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Donato Pessolano e Giuseppe Ventura, nel fotografare lo stato in cui versa la città di Salerno dal punto di vista dell’igiene urbana e del decoro pubblico, chiedono un immediato intervento dell’amministrazione comunale.

Le critiche

Gli esponenti dell’opposizione denunciano: “Oltre al mancato o insufficiente livello di spazzamento delle strade urbane, uno degli elementi di maggiore criticità che riscontrano i cittadini è la scarsità di cestini pubblici lungo le nostre vie. A volte, per gettare una carta, le deiezioni canine o un semplice mozzicone di sigaretta occorre percorrere chilometri. E’ una situazione intollerabile per una città che il sindaco Enzo Napoli – responsabile primo di questo stato delle cose – continua a definire impropriamente “europea”. “Non è più tollerabile - scrivono i consiglieri di Oltre - la situazione che vive la città, circostanza che incide in modo pesante sull’immagine di Salerno agli occhi non solo dei cittadini ma dei turisti che in queste settimane sono presenti sul territorio urbano. Chiediamo pertanto all’amministrazione comunale un primo ed urgente intervento, ossia il posizionamento di un cospicuo numero di cestini pubblici non solo lungo le principali strade della città, ma anche su tutto il territorio comunale, al fine di consentire ad ogni cittadino – sia del centro urbano che delle zone periferiche e collinari - la possibilità di poterli utilizzare senza effettuare dei veri e proprio viaggi della speranza. Il paradosso è che attualmente presso i depositi della Salerno Pulita giacciono senza essere utilizzati tantissimi cestini già acquistati dal Comune, evidentemente in attesa di essere collocati con tanto di spot elettorale. I cittadini non meritano ciò. Li abbiamo pretesi da tempo, ora il Comune faccia la sua parte e li utilizzi immediatamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno sporca, i consiglieri di Oltre: “Cestini comprati ma fermi in deposito in attesa del prossimo spot”

SalernoToday è in caricamento