Lutto a Salerno, addio a padre Candido Gallo: il cordoglio del sindaco

Nato ad Altavilla Silentina nel 1926, aveva scelto di vivere in ospedale, al terzo piano della palazzina del reparto di infettivologia, per essere sempre accanto agli ammalati

Padre Candido Gallo

Lutto a Salerno per la scomparsa di don Padre Candido Gallo che, dal 1952 e per quasi settant’anni è stato il cappellano dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno. Nato ad Altavilla Silentina nel 1926, aveva scelto di vivere in ospedale, al terzo piano della palazzina del reparto di infettivologia, per essere sempre accanto agli ammalati.

Il dolore

Ieri è volato in cielo facendo sprofondare in un immenso dolore quanti, dentro e fuori dal nosocomio di via San Leonardo, lo conoscevano e gli volevano bene per la sua grande fede e il suo grande altruismo. Oggi, alle 10.30, saranno celebrati i funerali all’interno della chiesa dell’Immacolata a San Francesco.

Il cordoglio del sindaco:

La Civica Amministrazione e la cittadinanza tutta partecipano al cordoglio per la scomparsa di Padre Candido Gallo. Il religioso ha dedicato la sua vita alla nostra comunità con particolare affetto nei riguardi dei malati degli ospedali cittadini. Una presenza preziosa quella di Padre Candido che infondeva conforto e speranza con lo spirito di letizia di San Francesco. Grazie a Lui per il servizio reso ed un abbraccio alla comunità francescana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento