Pd: assemblea regionale Campania, nuovo segretario e polemiche

Dopo il voto dell'assemblea che ha incoronato Leo Annunziata, il successore di Assunta Tartaglione ha proposto come presidente l'ex segretario provinciale di Salerno, Nicola Landolfi, scatenando i dissensi di qualche delegato

Inizia con momenti di forte tensione l'assemblea che ha formalmente eletto Leo Annunziata come nuovo segretario regionale del Pd Campania. Il sindaco di Poggiomarino, che ha vinto largamente le primarie conquistando 132 delegati, nel suo intervento si era soffermato proprio sulla necessita' di chiudere la stagione dei litigi interni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica 

Ma subito dopo il voto dell'assemblea che lo ha incoronato, quando il successore di Assunta Tartaglione propone come presidente l'ex segretario provinciale di Salerno, Nicola Landolfi, emergono i primi dissensi e alcuni delegati fanno notare che Landolfi non e' tra gli eletti in assemblea. Le polemiche aumentano quando il neoeletto presidente indica quattro uomini per l'ufficio di presidenza. La senatrice Valeria Valente guida il gruppo di coloro che fanno notare che la proposta e' irricevibile e, dopo una sospensione, Giorgio Zinno e Umberto De Gregorio cedono il posto a Paola Vairano e Roberta Santaniello, che si aggiungono a Francesco Zanfardino e Sergio Andria. Annunziata aveva provato a segnare una rottura con il recente passato, battendo molto nella sua relazione sulla necessita' di "elaborare un nuovo pensiero, che parta dai bisogni della gente e ritrovando l'orgoglio per rappresentare, dalla Campania, il dissenso al governo gialloverde". Il neosegretario ribadisce poi che le priorita' sono le Europee e le Amministrative, dove il Pd "deve presentarsi con il suo nome e cognome". Lancia infine una stoccata al reddito di cittadinanza, promuovendo il Piano per il lavoro lanciato dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca: "Combattiamo la poverta' non promettendo il reddito, ma creando le condizioni per il lavoro vero"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento