Politica

Incompatibilità per De Luca: salta la seduta della commissione trasparenza

Divisi sulla scelta da intraprendere, intanto, Gagliano e Celano: il primo auspica la decadenza, il secondo le dimissioni

E' saltata, ieri, la seduta della commissione trasparenza del Comune di Salerno, finalizzata a discutere delle eventuali decadenza o dimissioni del sindaco Vincenzo De Luca, dopo la nomina a viceministro. Il numero legale, infatti, non è stato raggiunto. Lo staff del sindaco che, a quanto è emerso, non intende dimettersi, sta, intanto, valutando le mosse da adottare.

Non è piaciuto, però, il rinvio della seduta, al consigliere comunale dell'opposizione, Roberto Celano, assolutamente contrario al doppio ruolo di De Luca. Celano vorrebbe che il sindaco si dimettesse, piuttosto che decadere: in tal modo, a farne le veci, sarebbe un commissario prefettizio che "arginerebbe i danni di una gestione politica pre-elettorale", secondo il consigliere.

Non la pensa come lui, il presidente della commissione trasparenza, Salvatore Gagliano che, a titolo personale, si dice contrario alle dimissioni: "L’eventuale nomina di un commissario prefettizio, abilitato solo per l’ordinaria amministrazione, a differenza di un consiglio comunale e di una giunta nel pieno delle proprie funzioni, significherebbe la paralisi delle tante situazioni in atto". Il modus operandi sulla questione, ad ogni modo, non sarà oggetto della prossima riunione della commissione che verterà su altre tematiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incompatibilità per De Luca: salta la seduta della commissione trasparenza

SalernoToday è in caricamento