menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, l'annuncio di Caldoro: "Ridotto gli sprechi, ora abbasso i ticket"

Dopo aver raggiunto il pareggio di bilancio il presidente della Regione annuncia il prossimo provvedimento della sua Giunta: "Facciamo della Campania una regione normale"

Dopo il raggiungimento del pareggio di bilancio nel settore della Sanità, confermato lo scorso 29 settembre, la Giunta regionale guidata dal presidente Stefano Caldoro si accinge a compiere un altro passo importante. Ad annunciarlo è lo stesso governatore campano attraverso un video pubblicato sulla sua pagina facebook: "Quattro anni fa abbiamo ereditato la sanità peggiore d’Italia, ovviamente per i cittadini, che subivano i più alti costi e i peggiori servizi. Eravamo - ricorda Caldoro - gli ultimi d’Italia, eravamo come la Grecia, così ci descrivevano le società di rating insieme a tutti i valutatori nazionali ed internazionali. Poi, però, con un lavoro serio, sempre rivolto nell’interesse dei cittadini, quello che per alcuni sembrava un lavoro oscuro fatto di ragionieri che erano li a mettere a posto i conti, ma nessuno ha mai spiegato perchè erano obbligati a mettere a posto i conti. Il nostro obiettivo, invece, era ed è quello di fare della Campania una regione normale, che da quella sanità che meritano i nostri cittadini, che non sono sprechi ma risorse per avere prestazioni migliori negli ospedali e nel territorio".

Per Caldoro "dopo quattro anni di intenso lavoro – e ringrazio anche i sindacati confederali per la collaborazione  - possiamo dare una straordinaria notizia a beneficio dei cittadini campani. Ho deciso nella giornata di oggi che a breve ridurremo anche in alcuni casi della metà i ticket sulla Sanità, sui farmaci, sull’assistenza, sul pronto soccorso. Quando siamo arrivati noi erano i più alti d’Italia, erano intollerabili, impossibili da sostenere. Lo faremo soprattutto per le fasce dei più deboli, di chi ha più bisogno. Spiegheremo ai cittadini cosa significa. E finalmente lo possiamo fare dopo anni di duro lavoro e quindi non di promesse o di impegni per il futuro, senza raccontare favole ma proposte concrete. Ridurre il ticket significa benefici per i cittadini, per avere una sanità efficiente e soprattutto che costi meno” conclude il governatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento