rotate-mobile
Politica

Sarno, bagno di folla per Domenisco Crescenzo: "Ecco perchè aderisco a Forza Italia"

Conferenza stampa alla presenza dei vertici provinciali e regionali del partito di Berlusconi e Tajani

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Un bagno di folla e tanti applausi, ieri al bar Acquedotto 43 a Sarno, all’incontro che ha sancito ufficialmente l’adesione a Forza Italia del vicepresidente del consiglio comunale Domenico Crescenzo. A battezzare l’ingresso nel partito di Silvio Berlusconi, il coordinatore regionale del partito l’Europarlamentare Fulvio Martusciello, a Sarno ancora una volta per dimostrare la vicinanza al territorio, ma soprattutto con l’obiettivo di costruire una classe dirigente ottimale in vista delle elezioni amministrative del 2024. Presente all’incontro anche l’Europarlamentare Lucia Vuolo, tutta la dirigenza del partito della Provincia di Salerno, tra i dirigenti presenti Roberto Celano, Lello Ciccone, l’onorevole Guido Milanese e tanti altri. “È stata davvero un bagno di affetto e un'emozione fortissima vedere tanta gente all'incontro per la mia adesione a Forza Italia. – spiega Domenico Crescenzo - È stato bello rivedere tanti amici che hanno reso grande questo partito sul territorio, con loro abbiamo condiviso momenti importanti. Poi chi per un motivo, chi per un altro, si sono allontanati dalla politica attiva, ma oggi si stanno avvicinando a noi e questo ci fa enormemente piacere. Rivedere tanto entusiasmo, intorno al partito di Forza Italia, davvero ci rincuora e ci rende ancora più forti e ci fa guardare al futuro con occhi diversi e con la consapevolezza che possiamo essere la classe dirigente del futuro. Mi va di ringraziare, innanzitutto, per la presenza l'europarlamentare Fulvio Martusciello, sempre presente sul nostro territorio. Un lavoro certosino, il suo, per ricostruire il partito in Campania e devo dire che sta riportando l'entusiasmo forte che Forza Italia aveva negli anni d'oro. Un grazie poi lo voglio fare al coordinatore cittadino Giuseppe Agovino e a tanti che hanno voluto fortemente il mio ingresso in Forza Italia; ed io, visto i miei trascorsi politici, con coerenza ho scelto Forza Italia, la casa dei moderati, un partito sempre aperto e trasparente. Ora aspettiamo tanti giovani per accoglierli nella nostra famiglia, come aspettiamo il ritorno di tanti altri che hanno fatto la storia del partito in città. Un grazie va a Vincenzo Montoro, già coordinatore di Forza Italia, che mi ha onorato della sua presenza moderando l'incontro”.

Non manca un passaggio verso gli amici del gruppo civico Sarno Popolare: “Ringrazio il coordinatore avvocato Alfonso Pinto e tutti i dirigenti del gruppo civico Sarno Popolare che oltre a supportarmi da sempre si sono anche candidati al mio fianco. Non tutti hanno la fortuna di avere un gruppo di amici che ti accompagnano in una scelta di riposizionamento politico continuando ad essere pronti a condividere le nuove battaglie politiche”. Poi Crescenzo parla del futuro e lancia un messaggio agli amici del centrodestra: “Noi vogliamo mettere mano ai grandi problemi, con l'aiuto di tutti sono convinto che saremo la classe dirigente giusta per governare questa città che ci viene riconsegnata dal centrosinistra in pessimo stato, dopo dieci lunghi anni di nulla. Siamo pronti a parlare, confrontarci e batterci su tutto: dai temi dell’ambiente, al problema dell'occupazione; dai disservizi, al commercio, che in questa città vive da anni gravi difficoltà; dalla questione sicurezza al decoro urbano. Siamo coscienti che non è facile amministrare questa città, dopo il disastro causato da questa amministrazione, ma a noi le sfide piacciono e vogliamo essere protagonisti del cambiamento e di rivoltare questa città, ridandogli dignità e portarla ad essere nuovamente vivibile. Sono convinto che Forza Italia sarà protagonista di una nuova stagione, come primo obiettivo ci poniamo l'unità del centrodestra, siamo tutti figli di una stessa famiglia e non possiamo assolutamente farci strumentalizzare. Per vincere bisogna creare le condizioni e per farlo dobbiamo individuare l'uomo più forte all'interno del centrodestra che dovrà guidare la coalizione, chiunque esso sia, siamo pronti a dialogare senza problemi. Perché se ci sono: unità, valori, amore per il territorio noi saremo senza dubbi la classe dirigente del futuro. Oggi stiamo dando un messaggio all'intero centrodestra che se si è seri e trasparenti si riesce a fare squadra”. Infine, conclude Crescenzo rivolgendo un invito ai giovani “Pensiamo oggi, guardiamo al domani ma vediamo voi già nel futuro”.

0-1830-1-92

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarno, bagno di folla per Domenisco Crescenzo: "Ecco perchè aderisco a Forza Italia"

SalernoToday è in caricamento