rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Politica

Sbarco di 387 migranti a Salerno, FdI e Lega: "Gestione vergognosa, De Luca tace"

I consiglieri regionali Pierro, Nappi e Zinzi e il deputato Cantalamessa attaccano il partito di Letta e ricordano l'operato di Salvini al Ministero dell'Interno

Dopo la ripresa degli sbarchi di migranti anche a Salerno (domani il primo con la nave Ocean Viking), riesplode inevitabilmente la polemica politica. Ad attaccare a muso duro è la Lega di Matteo Salvini.

Le critiche dei salviniani 

I consiglieri regionali Gianpiero Zinzi, Severino Nappi e Attilio Pierro premettono: “ Ogni vita è sacra e ogni sforzo deve essere messo in campo per salvare bambini, donne e uomini in difficoltà, restiamo però fortemente critici sul comportamento del Viminale che dà il via libera allo sbarco a Salerno di 387 clandestini a bordo della nave Ocean Viking. Salerno – sottolineano – dista numerose miglia nautiche dal luogo del presunto naufragio e non si capisce in base a quale logica il porto più sicuro sia quello salernitano”. Di qui l’affondo politico: “Non possiamo tollerare che la Campania diventi una seconda Lampedusa, non deve e non può essere un Hub per smistamenti indisturbati del Viminale. Con il solito silenzio, il sindaco Napoli e lo stesso Vincenzo De Luca, sono complici di una sinistra troppo impegnata a lavorare su nuove tasse, nuove ammucchiate elettorali, nuovi dossier farlocchi. Cambiano i musicisti ma lo spartito è lo stesso da anni. Dal 25 settembre, con Matteo Salvini al governo, torneranno regole chiare in materia di immigrazione e sicurezza. La politica dei porti aperti del Pd, siamo sicuri, sarà solo un brutto ricordo”. Snocciola alcuni dati ufficiali il deputato Gianluca Cantalamessa: “Solo una gestione fallimentare delle politiche migratorie poteva condurre l'Italia a questo disastro. Nei primi sette mesi di quest'anno, già sfondato il muro dei 40mila immigrati in Italia: il 38% in più rispetto al 2021. Solo grazie a Salvini, da ministro dell'Interno, era stato possibile azzerarli nel 2019. Dal 2020 ad oggi c'è stata invece un'impennata clamorosa. E così a Salerno sono pronti a sbarcare nelle prossime ora 387 clandestini a bordo della nave Ocean Viking". "Mentre i salernitani dovranno farsene carico, come se non avessero già abbastanza guai a partire dalla sanità, De Luca pensa solo agli amici degli amici – aggiunge Cantalamessa - Il Paese spera in Salvini che, con la sua visita a Lampedusa del 4 e 5 agosto, riporterà la Lega al governo per far voltare pagine all'Italia con i decreti sicurezza”.

Duro il commento di Fratelli d'Italia

“Mentre il governatore De Luca resta in vergognoso silenzio, il ministro Lamorgese e il governo stabiliscono di far sbarcare lunedì a Salerno i 387 migranti che viaggiano a bordo della nave Ocean Viking. Una gestione vergognosa degli sbarchi, una decisione scellerata non solo perché presa all’ultimo momento – per cui metterà a dura prova la macchina dell’accoglienza, assolutamente impreparata a questa emergenza – ma anche e soprattutto perché rappresenta un danno, in termini di sicurezza, per la nostra provincia. I nostri territori saranno invasi da stranieri, tra i quali – con elevata probabilità – anche delinquenti”. Lo dichiara il Questore della Camera e deputato salernitano di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli. “La provincia di Salerno è già stata più volte teatro di intollerabili e pericolosi tafferugli tra immigrati – irregolari, spesso già colpiti da provvedimenti di espulsione, e anche pregiudicati – di inconcepibili atteggiamenti di strafottenza da parte loro per le nostre leggi e di totale indifferenza per i nostri usi e costumi. De Luca intervenga immediatamente a salvaguardia del nostro territorio”, conclude Cirielli.

Gli fa eco il senatore e commissario regionale di FdI Antonio Iannone: "Le Ong che fanno affari scaricano il peso sociale al porto di Salerno che torna ad essere il terminal della disperazione. Negli anni scorsi, infatti, ci sono già stati decine di approdi con immigrati che sono rimasti sul nostro territorio dando vita a numerosi fenomeni di degrado umano e delinquenza, che è ben visibile in città e in provincia. 
De Luca e i suoi accoliti amministratori fanno spallucce incapaci di opporsi anche a questo nuovo sbarco. A pagarne le pene sono i salernitani. Il ministro Lamorgese sceglie ancora Salerno per recapitare una nuova bomba sociale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarco di 387 migranti a Salerno, FdI e Lega: "Gestione vergognosa, De Luca tace"

SalernoToday è in caricamento