rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Politica Scafati

Comune di Scafati, Salvati: "Pronti a continuare a lavorare, ma le elezioni non ci spaventano"

A confermarlo è il sindaco con un post pubblicato sul suo profilo Facebook, in cui rivendica il lavoro svolto in questi anni alla guida del Comune

Il sindaco di Scafati Cristoforo Salvati è pronto a proseguire nella sua azione amministrazione nonostante la crisi apertasi all’interno della sua maggioranza ma, contemporaneamente, non esclude il ritorno anticipato alle urne. A confermarlo è lui stesso con un post pubblicato sul suo profilo Facebook, in cui rivendica pubblicamente il lavoro svolto in questi anni alla guida del Comune.

Il post di Salvati:

“Tanto è stato fatto dalla mia amministrazione per risollevare Scafati dal baratro. Penso alla capacità che abbiamo avuto di evitare il dissesto finanziario dell'ente, alle 350 delibere di giunta, alla riapertura del cantiere del Polo Scolastico, ai lavori nella zona Pip, al centro sociale di Mariconda o alla casa protetta per donne maltrattate. Altri sono i progetti che prenderanno il via a breve, come i lavori per la riqualificazione della villa comunale per un importo di un milione di euro. Le 57 assunzioni a tempo indeterminato negli ultimi tre anni andranno a dare respiro alla macchina burocratica. Sono fiducioso anche per ciò che concerne l’iter di adozione del Puc che completeremo entro ottobre 2023. Questo solo per citarne alcuni. L’instabilità politica ha rallentato la nostra azione amministrativa, e questo è indubbio, ma i risultati del lavoro svolto finora sono sotto gli occhi degli scafatesi che sono certo sapranno tirare le somme alla fine. Noi siamo pronti a continuare con lo stesso impegno, così come non avremo timore di tornare al voto. Una sola cosa non siamo più disposti a tollerare i continui “condizionamenti politici" che non fanno bene a Scafati e agli scafatesi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Scafati, Salvati: "Pronti a continuare a lavorare, ma le elezioni non ci spaventano"

SalernoToday è in caricamento