Eboli, onorevole Conte (Leu): unità di crisi presso il Comune per ripresa delle scuole

Ecco cosa ha detto Conte

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

"L’interruzione dei corsi scolastici determinata dalla pandemia sta incidendo duramente sulla crescita intellettuale ed emozionale dei nostri figli, destabilizzando gli equilibri familiari e del mondo del lavoro, e a pagarne il prezzo maggiore sono le mamme. Per fronteggiare rapidamente ed efficacemente il problema, come per altri settori, è necessario un più incidente coordinamento istituzionale tra lo Stato e le Regioni, per il quale può essere determinante il ruolo dei Comuni, che esprimono esigenze e specificità spesso disomogenee.

A tal fine, facendo seguito alle tante istanze che mi sono pervenute, chiederò al commissario straordinario di Eboli, dr. De Iesu, un incontro per affrontare un passaggio così delicato che riguarda migliaia di ragazzi. Proporrò l’istituzione presso il comune di una “unità di crisi “, con una rappresentanza dei dirigenti scolastici e dei genitori, che fornisca  le informazioni e l’assistenza necessarie e accompagni la ripresa in sicurezza del ciclo didattico. Un soluzione  di collaborazione territoriale, imperniata sui comuni, che proporrò come modello nazionale"

Lo ha detto Federico Conte, deputato di Liberi e uguali

Torna su
SalernoToday è in caricamento