Segreteria Pd, De Luca e Napoli si schierano: "Noi sosteniamo Minniti"

Il governatore della Campania e il sindaco di Salerno prendono posizione in vista della competizione interna al principale partito del centrosinistra

De Luca e Napoli

Dopo l’annuncio della candidatura di Marco Minniti alla segreteria nazionale del Pd, arrivano le prime adesioni dalla provincia di Salerno. I primi a dichiararsi pubblicamente al suo fianco sono il governatore della Campania Vincenzo De Luca e il sindaco del capoluogo Enzo Napoli.

Gli assist

Il presidente della Giunta Regione, intervento a 24 Mattino, si schiera con l’ex ministro dell’Interno: “Sostengo Minniti, uomo del sud, che si è caratterizzato per il lavoro e su un tema ostico per la sinistra come quello della sicurezza che per me è decisivo. Il rinnovamento del partito si fa su due obiettivi: il lavoro e la sicurezza. Se non siamo in grado di parlare in maniera persuasiva di questi due temi ce ne andiamo a casa tutti quanti e sarà giusto andare a casa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli fa eco Napoli che all’Adnkronos dichiara: “Ho scelto di esprimere la mia preferenza per la candidatura di Minniti perché è un uomo del Sud e da molto tempo a questa parte il Sud è scomparso materialmente dall'agenda politica nazionale". Poi il primo cittadino ricorda l’operato dell’ex ministro del Governo Gentiloni: “Si è molto speso sui temi della sicurezza, qualcosa che interessa il ceto-medio e la povera gente.  E' un uomo appassionato, ha un atteggiamento argomentativo: parla alla testa non alla pancia, con chiarezza, dicendo concetti complessi con un linguaggio semplice". Da parte dell'ex ministro dell'Interno arriva "un messaggio ampio, di grande lealtà istituzionale - prosegue il sindaco di Salerno - Sa come ci si comporta nelle istituzioni, con consapevolezza e intelligenza. Ha un rapporto molto leale con i suoi competitors, ma un analogo comportamento lo riscontro anche in Zingaretti ed altri candidati". La sfida tra i candidati alla segreteria "non è una tenzone nel Colosseo, ma serve a portare avanti un'idea comune intorno alla quale potersi stringere e lavorare". "Penso si debba lavorare perché uno dei candidati raggiunga il 51 per cento e io mi auguro che sia Minniti" conclude Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento