Politica

Crescent, De Luca chiarisce: "Al tavolo si discuterà solo di 3 aspetti, se no è abuso d'ufficio"

Ed in merito alle altre opere: "Seppure con un po' di fatica, concluderemo tutte le grandi opere che abbiamo in cantiere. La prossima settimana presenteremo un altro programma di interventi per un importo di circa 40 milioni"

"Chiarisco ancora una volta che, nel confronto con la Soprintendenza, non si andrà a discutere dell’universo. Il Consiglio di Stato, che ha stabilito la perfetta legittimità degli atti amministrativi, ci ha chiamato a discutere solo sul difetto di motivazione paesaggistica ed in particolare su tre aspetti: colori e materiali, inserimento nel contesto urbano, valorizzazione paesaggistica. Di questo dobbiamo discutere, non di altro: chi volesse discutere di altro farebbe un abuso in atto di ufficio". Lo ha detto il sindaco Vincenzo De Luca nel corso del consueto appuntamento su Lira Tv.

"Noi riteniamo di aver fornito cento ragioni per dare sostanza al difetto di motivazione paesaggistica, dunque siamo estremamente fiduciosi. I tempi saranno rapidi: entro un mese e mezzo si dovrà decidere su tutto”, ha aggiunto. In merito alle altre opere: “Seppure con un po' di fatica, concluderemo tutte le grandi opere che abbiamo in cantiere. La prossima settimana presenteremo un altro programma di interventi per un importo di circa 40 milioni. Lunedì inaugureremo lo sfondamento della Lungoirno, nelle settimane successive realizzeremo l’arredo urbano dal lato di via Vinciprova e stiamo ultimando anche l’asilo nido al rione Petrosino. Tutti questi cantieri apriranno entro l’anno, momento in cui anche la Stazione Marittima sarà completata", ha annunciato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescent, De Luca chiarisce: "Al tavolo si discuterà solo di 3 aspetti, se no è abuso d'ufficio"

SalernoToday è in caricamento