rotate-mobile
Politica Scafati

Scafati, il sindaco Aliberti denunciato per stalking dal consigliere D'Alessandro

"Il consigliere D'Alessandro chiuso in casa? Allora era un sosia il candidato sindaco del Pd che dal palco vomitava su Aliberti?", ha replicato ironicamente il sindaco

Il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti si è recato in Procura, questa mattina, a seguito della denuncia per stalking presentata dal consigliere comunale Vittorio D'Alessandro e da sua moglie, l'architetto Matrone, per via di alcune dichiarazioni rese a mezzo stampa.

Le affermazioni del Primo cittadino, avrebbero generato “pericoli di incolumità personale al D’Alessandro e a sua moglie determinando uno stato di ansia che li ha costretti entrambi a rinchiudersi nelle mura domestiche o nei luoghi destinati alla professione, con conseguente privazione di ogni tipo di relazione”. “Hanno provato ad infangare questa amministrazione utilizzando documenti non ufficiali né veritieri” e “per aver sottratto in modo irregolare documenti non ufficiali allo scopo di infangare il buon nome dell’amministrazione”: queste alcune delle frasi incriminate. Non si lascia attendere la replica di Aliberti: "Il consigliere D'Alessandro chiuso in casa? Allora era un sosia il candidato sindaco del Pd che dal palco vomitava su Aliberti?", ha chiesto ironicamente il sindaco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati, il sindaco Aliberti denunciato per stalking dal consigliere D'Alessandro

SalernoToday è in caricamento