Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Sospeso il consiglio comunale, Gagliano a D'Alessio: "Sì, alle dimissioni"

Ed il consigliere comunale Raffaele Adinolfi incalza: "Il Presidente del Consiglio convochi ad horas l'assise comunale, sulla doppia poltrona non è più tempo di indugiare. La città di Salerno non merita questo"

"La soluzione è dimettersi". Questo è il pensiero il consigliere comunale indipendente di centro destra, Salvatore
Gagliano
, in riferimento alle dichiarazioni del Presidente del Consiglio Comunale di Salerno, Antonio D’Alessio, nelle quali ha esternato il grave imbarazzo che ha subito, per il singolare comportamento dei suoi colleghi di maggioranza, nell’ultimo Consiglio Comunale del 30 dicembre, quando in assenza del numero legale, non si è potuto discutere sull'incompatibilità del sindaco e vice ministro De Luca ed è stato necessario sospendere la seduta.

"Mi ha lasciato veramente imbarazzato l'atteggiamento dei miei colleghi. Dopo la decisione dell'Antitrust avevamo ed abbiamo il dovere morale ma anche giuridico di votare per l'incompatibilità del sindaco. E invece non si è potuto procedere neanche a discutere l'argomento", aveva ammesso D'Alessio sul Corriere del Mezzogiorno.

"Apprezzo, in maniera smisurata, l’onestà intellettuale del Presidente D’Alessio per le dichiarazioni rilasciate - ha detto Gagliano - Nonostante ciò devo, però, far rilevare la gravità politica di tali comportamenti. Se il Presidente D’Alessio fosse stato al corrente della strategia, messa in atto dai Suoi colleghi di maggioranza, sarebbe stato un fatto grave. Cosa, ancor più grave, invece, è stato il comportamento adottato da oltre dieci Consiglieri Comunali di maggioranza, che nell’abbandonare i lavori consiliari, hanno calpestato le più semplici nozioni della correttezza politica, mortificando non solo, quanti presenti in aula, ma l’intera città di Salerno, che subisce un notevole danno di immagine, il tutto all’insaputa dello stesso Presidente del Consiglio Comunale D’Alessio. A questo punto altre soluzioni non ce ne sono: Antonio D’Alessio deve solo salvare la Sua dignità rassegnando le proprie dimissioni, visto che di fatto è stato sfiduciato", ha concluso Gagliano.

Ed il consigliere comunale Raffaele Adinolfi incalza: "Il Presidente del Consiglio convochi ad horas l'assise comunale, sulla doppia poltrona non è più tempo di indugiare. La città di Salerno non merita questo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospeso il consiglio comunale, Gagliano a D'Alessio: "Sì, alle dimissioni"

SalernoToday è in caricamento