Spaccio a San Marzano sul Sarno, Annunziata scrive a Questore e Prefetto

Dopo le denunce degli ultimi giorni l'associazione "San Marzano Attiva" insieme a numerosi cittadini ha deciso di lanciare un appello alle istituzioni

Salvatore Annunziata

Denunce inascoltate e silenzio delle istituzioni, Salvatore Annunziata (San Marzano Attiva) dice basta e scrive al sindaco, ai carabinieri del comando provinciale, alla Questura di Salerno e al Prefetto di Salerno, Salvatore Malfi. Insieme a lui tutti i rappresentanti di San Marzano Attiva e i cittadini della zona a ridosso del centro cittadino.

L’esposto

Dopo la denuncia inascoltata per gli episodi di spaccio di droga nei pressi della scuola di Piazza Amendola e in via Turati, da parte di Margherita Oliva, madre impaurita e avvocato, Annunziata si schiera con la donna e scende in campo per portare avanti insieme a lei e ad altre famiglie della zona la battaglia per la sicurezza cittadina. “Non possiamo più accettare che - spiega - città di San Marzano sul Sarno diventi teatro di spaccio e che venga percepita dai cittadini poca sicurezza. E' il momento di dire basta e soprattutto, di combattere per ottenere una migliore vivibilità. Accolgo con immenso dispiacere e altrettanta forza combattiva, l'invito di Margherita Oliva avvocato e madre impaurita, che ha denunciato lo spaccio di droga nei pressi della scuola di Piazza Amendola ed in via Turati a San Marzano sul Sarno. Episodi visti con i suoi occhi e vissuti sulla sua pelle, denunce ancora inascoltate: è una vergogna!”

A sposare l'iniziativa anche Giovanna Battaglia (San Marzano Attiva): “È impensabile che una madre, per veder rispettato il diritto alla sicurezza dei propri figli deve rivolgersi alla stampa non trovando altre vie d'uscita e altre indicazioni se non quelle della denuncia pubblica. Se è vero che un'amministrazione comunale non può certo fare molto per contrastare i fenomeni di microcriminalità, è anche vero che la prevenzione in episodi di questo tipo rappresenta una mossa cruciale in questa partita Noi vigileremo in questi termini, sempre dalla parte dei cittadini”.

Ecco infine la proposta di Annunziata: “Mi farò promotore di una proposta di intensificazione dei controlli cittadini. Come cittadino di San Marzano sul Sarno e attivista politico chiedo una maggiore illuminazione delle strade cittadine, soprattutto nei punti critici segnalati, un'intensificazione della videosorveglianza comunale e più presenza anche delle forze dell'ordine locali per cui l'Ente deve ottimizzare l'organizzazione delle risorse. In una nota diretta anche alle forze dell'ordine e alla prefettura di Salerno, ho chiesto anche un maggiore controllo delle zone segnalate dai cittadini come sensibili a episodi di microcriminalità. L'obiettivo è quello di prevenire prima di trovarsi a combattere con questo tipo di fenomeno”.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento