Termosifoni spenti ospedale Sant'Arsenio, Pica scrive a Bortoletti

Il consigliere regionale del pd chiede a Maurizio Bortoletti di fare immediatamente chiarezza per porre rimedio ad una situazione che scontenta utenti ed operatori

Donato Pica

"La misura oramai è colma, occorre fare chiarezza e dare risposte concrete in merito alla riorganizzazione del sistema sanità nel salernitano e nello specifico per i presidi di Polla e Sant'Arsenio" così in una nota il consigliere regionale del partito democratico Donato Pica al commissario Asl Salerno Maurizio Bortoletti "in merito alle recenti e spiacevoli vicende che stanno interessando i presidi ospedalieri del comprensorio del vallo di Diano".

Al centro della polemica la recente vicenda dei termosifoni spenti all'ospedale di Sant'Arsenio, determinata dalla mancanza di gasolio per la struttura. "Ciò che è accaduto, in merito alla mancanza di gasolio per il riscaldamento e più in generale per quanto riguarda il trasferimento dei distretti sanitari presso i locali di Sant'Arsenio - spiega Pica - dimostra, ancora una volta, la necessità di fare chiarezza e di agire con celerità per ridare dignità ad un presidio fondamentale per il territorio".

Il consigliere regionale Pd quindi conclude: "Il protrarsi di questa situazione ci costringe a mettere in campo forme di protesta eclatanti, urge prendere coscienza e consapevolezza dello stato di malessere ed insoddisfazione che riguarda tutti gli operatori sanitari oltre che i cittadini del comprensorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento