Tozzi (Fdi) sulla vicenda alba: "Ennesima brutta figura dell'amministrazione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“Si chiude con l’ennesima brutta figura dell’amministrazione comunale la vicenda che riguarda e ha riguardato il rinnovo del contratto dei lavoratori di Alba s.r.l”. Esordisce così il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Ugo Tozzi a seguito dell’incontro che si è avuto questa mattina in Prefettura. “L’ennesima brutta figura insomma – prosegue Tozzi – frutto dell’ennesimo errore politico e di valutazione che fa questa amministrazione comunale capitanata da Cecilia Francese. Siamo stati e siamo vicini agli operatori di Alba, ai quali non può e non deve essere imputato nulla del disastro di questi giorni, lavoratori che, al netto di qualcuno che non fa quello che deve come purtroppo accade in ogni ambiente di lavoro, sono stati sempre disponibili e svolgono il loro lavoro in maniera diligente e con sacrificio, ma quando è troppo è troppo. E questa volta era veramente troppo per le maestranze, e andare allo scontro con i sindacati non è certo né mai la soluzione. La soluzione va ricercata all’interno di un percorso di management preciso e con idee chiare, cosa che a questa amministrazione manca da sempre. In più, accoppiata alla assenza di idee e alla incapacità politico amministrativo, c’è sempre l’assenza di buon senso nell’ascoltare suggerimenti e nel chiedere collaborazione per risolvere quello che da soli non sanno risolvere. Insomma la classica presunzione di chi ignora il da farsi. Noi chiediamo scusa al posto loro, siamo costretti a chiederlo perché artefici insieme al popolo di averli fatti eleggere. Loro invece dovrebbero avere finalmente il buon gusto e il buon senso di rassegnare le dimissioni come hanno fatto gli altri prima di loro e di chiedere sommessamente scusa ad una popolazione che come noi li hanno votati convinti di dare un cambio di direzione alla scena politica e che invece si sono trovati a una deriva sinistroide e senza politica come quella che adesso sta vivendo l’amministrazione. Piuttosto che preoccuparsi delle cariche e degli incarichi – conclude il dottore Tozzi - iniziassero a preoccuparsi di quanto hanno ridotto in ginocchio questa città e ai danni che stanno lasciando”. Fa eco al coordinatore provinciale la consigliera comunale di Fratelli d’Italia Rossella Speranza. “E’ impensabile – dice Speranza - che a fare le spese della scellerata gestione di Alba, perpetrata negli anni dalle varie amministrazioni che si sono avvicendate, siano i lavoratori. Sono mesi che chiediamo a quest'amministrazione di cercare soluzioni concrete e legittime, che permettano di salvare la società senza ledere la dignità dei lavoratori. Oggi l'amministrazione, costretta a fare un passo indietro dopo l'incontro in prefettura, ha dimostrato che in questa delicata vicenda si muove a tentoni, al limite del possibile e senza tener conto ne' dei dipendenti della partecipata nè dell'intera Battipaglia. Basti pensare che, pur sapendo di dover affrontare un braccio di ferro con la manovalanza di Alba, l’amministrazione non ha previsto alcun “piano b” per la raccolta dei rifiuti, provvedendo a cercare una soluzione per la raccolta dei rifiuti solo quando la città non ha più tollerato i cumuli di spazzatura che crescevano per le strade. Siamo alla deriva. Quest’amministrazione che ha sempre puntato il dito contro chi per anni aveva gestito male Alba, indebitandola e annientandola, - conclude la consigliera di FdI - oggi dopo 3 anni di governo si dimostra ancor più incapace e allo sbaraglio di chi l’ha preceduta.

Torna su
SalernoToday è in caricamento