rotate-mobile
Politica Vallo della Lucania

25 Aprile e 1 Maggio, Iannone (FdI) attacca De Luca sui trasporti: "Come sempre si dimentica del Cilento"

Il senatore salernitano prende di mira l'operato della Regione in occasione delle prossime Festività

E’ polemica per l'organizzazione dei trasporti in occasione delle Festività del 25 Aprile e del 1 Maggio. A scagliarsi contro la Regione Campania è il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone: “Inconcepibile e inaccettabile che, in prossimità dei ponti del 25 aprile e del primo maggio, in cui si prevedono presenze turistiche da record in Campania, debba essere proprio la magnifica Costa Cilentana a pagare le spese di una scriteriata decisione – quella appunto di non prevedere corse aggiuntive per la tratta ferroviaria Salerno-Sapri – che di fatto penalizzerà l’area a Sud di Salerno in termini turistici”.

La polemica

L’esponente del partito di Giorgia Meloni attacca: “Spiazzante e desolante la totale assenza di reazione da parte del governatore De Luca che, invece di prodigarsi affinché la decisione di Trenitalia (che rientra comunque nell’ambito delle attività svolte, in accordo con la Regione Campania, a sostegno della Mobilità) possa essere rivista e modificata ad horas, se ne infischia e, come sempre, dimentica il Cilento. Un atteggiamento – quello di De Luca – che non è tollerabile e che bene spiega la sua inadeguatezza a governare il territorio campano”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 Aprile e 1 Maggio, Iannone (FdI) attacca De Luca sui trasporti: "Come sempre si dimentica del Cilento"

SalernoToday è in caricamento