Treofan Italy di Battipaglia, Conte (Leu): Di Maio convochi il tavolo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Cresce la preoccupazione nello stabilimento Treofan Italy di Battipaglia, dove gli ordini si sono contratti e la produzione sta calando. Si teme il peggio. Il passaggio della proprietà alla multinazionale indiana Jindal non sembra preludere a nulla di buono. Manca ancora il piano industriale, annunciato per il 2019. Il tavolo promesso dal Ministro Di Maio, al Mise, non si è ancora insediato, pare per la indisponibilità della multinazionale indiana fino al prossimo 29 gennaio. Il Ministro non stia ai tempi degli altri: si attivi, se necessario, anche per le vie diplomatiche, con l'Ambasciata, con le rappresentanze indiane sul nostro territorio, e faccia presente, con una convocazione d’urgenza, la gravità della situazione. Al tempo stesso, si cerchino rapidamente soluzioni alternative. La linea produttiva di Treofan è salda, lo stabilimento è innovativo e giovane, ci sono quote di mercato: si trovi qualcuno delle stessa filiera, magari del territorio, che possa essere interessato a subentrare e si salvino produzione e posti di lavoro.


Lo dichiara in una nota Federico Conte, deputato di Liberi e Uguali.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento