rotate-mobile
Politica

Turismo a Salerno, le proposte di Forza Italia: musei d'arte moderna all'aperto

Il coordinatore cittadino del partito di Berlusconi, Antonio Roscia, rilancia alcune proposte per valorizzare ancor di più il turismo nella città capoluogo

Forza Italia Salerno scende in campo per rilanciare le sue proposte alla città in materia di turismo. A presentare l'idea che il partito di Berlusconi ha per lo sviluppo turistico del capoluogo è il coordinatore cittadino Antonio Roscia: "La Salerno che vogliamo è città della cultura, dell'arte, del turismo; una città di qualità e non di quantità. Occorre intervenire proponendo un’immagine ed una sostanza davvero europeaaggiunge Roscia , in grado di fortificare la presenza turistica durante tutto il corso dell'anno e non solo durante i periodi di vacanza, elevando la qualità degli ospiti della città e dando continuità agli accessi".

Per questo motivo «Forza Italia propone l'apertura di musei d'arte moderna all'aperto con esposizioni di artisti in raccordo con reti d'arte museali già presenti in Europa (si ipotizza la creazione di un "open space" nell'area del Parco Pinocchio o sul fronte Mare), l'apertura di centri culturali di avanguardia che promuovano il confronto culturale autentico recuperando la passione per le arti anche non visive come la letteratura e la poesia. A questo proponiamo l'istituzione di un premio letterario di spessore su materie di nicchia e una maggiore connessione con il Giffoni Film Festival".

Poi l'esponente berlusconiano annuncia: "Forza Italia propone la realizzazione di raccordi multimediali tra i vari sistemi espositivi e didattici correlando anche le scuole salernitane con la rete culturale per favorire un contributo giovanile e dunque una crescita della città che si riverberi nel tempo con circuiti virtuosi educativi e formativi. Forza Italia propone di supportare manifestazioni artistiche che siano in grado di garantire continuità di sistema dell'accoglienza privilegiando la qualità ma anche di studiare  interconnessioni migliorative con i sistemi di trasporto urbano non fermi alla cinta muraria, recuperando urgentemente la connessione funzionale con l'aeroporto e dunque mettendo da parte posizioni di chiusura politica da qualunque parte esse provengano".

Capitolo Università: "Proponiamo di far tornare il nostro ateneo - troppo lontano fisicamente ed idealmente - al centro del dibattito della cultura cittadina intraprendendo un nuovo rapporto che riporti all'interno della città rappresentanze reali dell’università. Forza Italia propone di ricercare con defiscalizzazioni comunali specifiche l'apertura di gallerie d'arte recuperando la tradizione migliore di Salerno che negli anni passati era fiore all'occhiello".

Poi le altre iniziative: "Proponiamo di intervenire sempre di più e meglio sul rafforzamento del teatro Verdi ampliando la gamma della proposta degli spettacoli, propone di promuovere una azione decisa e mirata nella borsa turistica nazionale con funzioni di marketing anche dirette, propone di favorire l'apertura di centri congressuali di livello europeo poiché il turismo congressuale rappresenta la leva migliore per garantire presenze continue sul territorio cittadino, propone di verificare nell'ambito del turismo crocieristico soluzioni idonee al mantenimento dei turisti nell'ambito cittadino con promozioni specifiche affinché si eviti che Salerno diventi solo uno snodo di comodo per gite fuori porta verso la costiera cilentana o amalfitana" continua Roscia.

Scuola Medica Salernitana: "Il nostro partito propone di migliorare la promozione nel mondo professionale della storia della Scuola Medica salernitana, propone di recuperare con la Provincia il rapporto specie sul fronte culturale promuovendo la centralità turistica dello straordinario Castello di Arechi che, allo stato, è posto fuori dai circuiti turistici primari della Città ipotizzando p.e. una azione sinergica Comune-Provincia per la creazione di una funivia tra zona turistica portuale e il castello che favorirebbe una realtà unica nel panorama nazionale e internazionale, propone di riprogettare un Polo Fieristico di livello nazionale sul modello di quello di Verona con stagioni fieristiche a cadenza fissa e di riferimento produttivo specie nell'ambito del quarto settore di gamma"

Infine Luci d'Artista: "Forza Italia propone di promuovere una nuova e diversa stagione delle Luci d'Artista: da una parte ricercando sponsor nazionali che possano favorire un miglioramento della qualità dell'evento e un minor aggravio sulle casse comunali, dall'altra la promozione di una manifestazione diffusa e di qualità su tutta la città e che soprattutto si intersechi con la storicità della città raccordandosi alle nostre chiese e monumenti e musei altrimenti fuori dai percorsi reali, propone lo stimolo ed il supporto di un fronte mare che sia lungo quanto la Città dove sia possibile aprire locali di ristorazione e divertimento con una "promenade" lunga 7 km, sempre di qualità e verificando preventivamente i progetti evitando soluzioni di basso livello, con una forte riduzione della tassazione comunale specifica in tali ambiti e così dando da una parte possibilità di lavoro a tanti giovani salernitani e dall'altra recuperando le cifre perse in prima istanza con maggiori introiti indiretti dati dall'aumento del turismo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo a Salerno, le proposte di Forza Italia: musei d'arte moderna all'aperto

SalernoToday è in caricamento