menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udienza Crescent, le associazioni ambientaliste: "Ci costituiremo parte civile"

Italia Nostra e No Crescent: "Il Crescent è divenuto nel tempo emblema dello scempio all’ambiente e alla legalità. Si costituiscano anche Comune di Salerno e Ministero dell'Ambiente"

No Crescent e Italia Nostra si sostituiranno parte civile all'udienza preliminare sul Crescent del 9 ottobre dinanzi al Gup Sergio De Luca. Da anni il comitato e Italia Nostra denunciano puntualmente le presunte violazioni urbanistiche, anche in relazione ai permessi di costruire rilasciati agli imprenditori privati, come pure le violazioni edilizie nell’intero comparto. "Il Crescent - ribadiscono - è divenuto nel tempo emblema dello scempio all’ambiente e alla legalità, è del resto un caso senza precedenti in Italia che nell’ambito di un Pua di iniziativa pubblica venga contestato il reato di lottizzazione abusiva".

Per No Crescent e Italia Nostra "le gravi violazioni hanno, purtroppo, già stravolto i caratteri identitari della città, è per questo che è giusto che anche il Comune di Salerno, come il Ministero dell’ambiente, si costituiscano parte civile, ipotesi contemplata dallo stesso Gup. È questo che, nei prossimi giorni, chiederemo formalmente agli enti pubblici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento