Un'estate da riciclare, l'iniziativa di Legambiente

L'iniziativa dell'associazione ambientalista a Salerno e provincia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Un'estate da ricordare e da riciclare. Un tour differenziato nelle località cilentane e della costiera amalfitana passando per il capoluogo salernitano. Con grandi numeri: circa 300 le postazioni dove poter depositare i rifiuti da riciclare, distribuiti su circa 40 località turistiche della costiera amalfitana e del Parco del Cilento e Vallo di Diano, oltre 40mila opuscoli informativi e 1000 locandine distribuite in tutti gli stabilimenti balneari ed in tutti gli approdi, grazie alla collaborazione delle Capitanerie di Porto La raccolta differenziata ti segue in vacanza. E' lo slogan storico sin dalla prima edizione di Legambiente per la IV edizione di "Riciclaestate 2011", organizzata dall'associazione ambientalista con il contributo di Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi, Corepla, Comieco, Penisola Verde, Regione Campania Assessorato all'ambiente in collaborazione con i consorzi di filiera Cial, Coreve, Rilegno, Cna, ed i consorzi di Bacino Sa3 e Sa4, della Centrale del Latte di Salerno, del Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Salerno, Castellamare di Stabia e che si avvale del Patrocinio di Provincia di Salerno e Provincia di Napoli. La manifestazione di Legambiente e Conai prevede la distribuzione presso gli stabilimenti balneari di due contenitori uno per la carta e l?altro per il multimateriale per la raccolta differenziata di plastica,alluminio,acciaio e banda stagnata. La campagna coinvolge cittadini e turisti dei comuni costieri della provincia salernitana, durante tutto il periodo estivo da Luglio a Settembre e prevede anche tappe di animazione e laboratori di riciclo per i più piccini. Inoltre il tour di Legambiente di Riciclaestate incrocia il viaggio della della Goletta Verde che giungerà nella costiera amalfitana a Praiano il 10 luglio, per proseguire 11 luglio a S. Maria di Castellabate e il 12 a Pioppi, Pollica Acciaroli. "Un appuntamento fisso che apre la campagna estiva di Legambiente - ha detto Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania - per sensibilizzare e coinvolgere in prima persona cittadini, bagnanti e turisti. Solo lavorando insieme si puo? realizzare quella filiera virtuosa delle responsabilità fondamentale per fare da traino a quella altrettanto importante del ciclo integrato dei rifiuti. In due mesi di campagna ancora una volta vogliamo dimostrare che 'si puo' faré con corresponsabilità di tutti glia attori. Perper una buona pratica di raccolta differenziata- conclude Buonomo- non servono navigatori solitari ma una sinergia efficiente ed efficace tra cittadini, istituzioni, consorzi ed associazioni". La campagna si avvale dell'impegno del Conai che attraverso i Consorzi di filiera, metterà a disposizione dei comuni, presso gli stabilimenti balneari, degli appositi bidoncini dove sarà possibile depositare i rifiuti multimateriali. Un piccolo gesto da parte dei cittadini che permetterà ai consorzi che garantiscono il riciclo di trasformare quello che prima era solo un rifiuto in una preziosa risorsa. Basti pensare che da 37 lattine si può ricavare una moka tre tazze, e riciclando 27 bottiglie di plastica si confeziona una felpa in pile. E ancora bastano 13 barattoli di pelati per realizzare una pentola e con il recupero di 30 cassette di frutta si realizza una scrivania. "Questa di Riciclaestate è un'iniziativa virtuosa che sosteniamo da anni - spiega Walter Facciotto, direttore Generale CONAI - per sensibilizzare i cittadini sull'importanza di separare correttamente i rifiuti di imballaggio, anche nei momenti di vacanza. La raccolta differenziata, infatti, è un mezzo per arrivare al vero fine che è il riciclo, processo grazie al quale i materiali possono essere trasformati in nuovi beni. Il riciclo, inoltre, permette il risparmio di materie prime ed energia e l'abbattimento del ricorso alle discariche".

Torna su
SalernoToday è in caricamento