rotate-mobile
Politica

Elezioni, Unione Popolare per De Magistris si presenta a Salerno

Anche a Salerno presentazione pubblica per Unione Popolare con Luigi de Magistris

Unione Popolare è un movimento nato nel luglio 2022, sostenuto da vari partiti e associazioni tra cui DeMa, Manifesta, Potere al Popolo e Rifondazione Comunista, oltre a numerose persone della società civile. È guidato da Luigi de Magistris ed è aperto alla partecipazione di tutte le cittadine e i cittadini che ne condividono gli obiettivi. 

La nota stampa

Aumentano le ingiustizie sociali e l’incertezza sul futuro. Mancano fondi per gli ospedali, per le scuole, per i trasporti. Mancano diritti per la maternità, per la malattia, per l’assistenza a chi è in difficoltà. Manca un piano per proteggerci dal cambiamento climatico. Invece di risolvere tutto ciò, la politica attuale è spesso girata di spalle: ascolta chi ha grandi ricchezze, potere e privilegi, ma è sorda ai problemi del paese reale.

È urgente cambiare tutto ciò, ed è con questo obiettivo che nasce Unione Popolare, per cercare di invertire la rotta, perché un’Italia migliore è possibile e più che mai necessaria: un paese in cui tutti possano avere un lavoro con un salario decente, in cui lo Stato garantisca servizi pubblici di qualità, in cui la natura venga protetta e le nostre libertà civili difese. Un paese che non discrimini e in cui nessuno sia abbandonato a sé stesso. Un paese che sia attore di pace nel contesto internazionale. È una sfida molto difficile ma “il popolo unito non sarà mai sconfitto”, ed è proprio così: se tante persone si uniscono per migliorare la vita, il cambiamento non può essere fermato. 

In poche settimane i militanti e le militanti in tutta Italia hanno raccolto più di 60.000 firme per permettere a questa lista di partecipare alle prossime elezioni nazionali del 25 settembre e cominciato ad organizzare assemblee in tutta Italia per costruire con le persone comuni questo percorso e questa campagna elettorale, totalmente in controtendenza rispetto alle altre forze politiche nazionali.

conferenza 6-2

Anche a Salerno e nella sua provincia il progetto è ben radicato e  stamattina, presso il “Bar White”, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di questo progetto. In questa occasione sono stati presentati i candidati e le candidate delle liste di Unione Popolare, tra cui figurano e spiccano personalità storiche delle battaglie del territorio. Da sottolineare anche la grande partecipazione di giovani a sostegno del progetto provenienti da Salerno e Avellino. Apre la conferenza Simona Libera Scocozza, candidata alla camera sull’uninominale di Salerno che ha dichiarato: "Questo è un territorio martoriato dal sistema clientelare! Noi non ci arrendiamo e la vera sinistra salernitana e avellinese si è unita insieme in questa battaglia sotto un unico simbolo quello di Unione Popolare!". Lorenzo Forte, storico attivista delle battaglie ambientaliste salernitane e candidato al Senato su Salerno e provincia, ha dichiarato: "Siamo scesi in campo in queste elezioni politiche perché c’è bisogno di giustizia sociale e ambientale! C’è bisogno di un reale cambiamento nel mondo del lavoro! Vogliamo posti di lavoro sicuri e di qualità e attività che siano rispettose dell’ambiente!", Poi l’intervento di Erminia Maiorino, candidata alla camera nell’uninominale Agro-Costiera e al plurinominale Salerno-Avellino: "Siamo una comunità di persone che tutti giorni con la militanza cerca di migliorare la vita di tutti! Ora abbiamo bisogno di un passo ulteriore da fare: entrare nelle istituzioni per dare voce alle nostre istanze".Nazzario Matarazzo, candidato alla Camera nel collegio uninominale Cilento: "Sono orgoglioso di far parte di questo progetto libero, coerente e giovane! Voglio portare la voce dei giovani cilentani che vogliono essere ascoltati! Per noi questo è un momento di costruzione che guarda molto lontano!". Ancora, il portavoce nazionale di Potere al Popolo, Giuliano Granato, candidato capolista al listino plurinominale Salerno-Avellino della Camera dei Deputati: "Abbiamo raccolto 60.000 firme in pochissimi giorni per presentarci alle elezioni solo con le nostre forze! Questo è garanzia di autonomia e indipendenza! Noi a differenza delle altre forze politiche non ci siamo venduti e non ci venderemo a nessuno!". Francesco Navarra, candidato nel listino plurinominale alla Camera dei Deputati: "Il nostro agire politico è contro sfruttamenti e iniquità! Ci sono tanti borghi piccolissimi nei nostri territori, completamente dimenticati dallo Stato centrale! Dobbiamo batterci per le persone di quei territori e per i giovani che decidono di non abbandonarli!". E Rosaria Ciccarone, candidata del collegio Plurinominale alla Camera : "Sono una giovane donna che ha deciso di restare in questo territorio! Sono venti anni che sento parlare della questione meridionale e dei giovani da persone che non conoscono questa problematica! Noi la viviamo sulla nostra pelle. Bisogna ripartire dalla cultura, dal patrimonio storico artistico dei nostri territori, ma la politica tradizionale non riesce a farlo per una visione miope". Gabriella Luise, capolista nel collegio plurinominale al Senato: "Vogliamo lasciare ai giovani un paese di pace! Noi siamo gli unici ad esserci duramente espressi contro la guerra! Non è possibile che nel nostro paese non ci siano i soldi per migliorare le condizioni delle persone ma in una settimana si trovino miliardi di euro per mandare le armi e fare la guerra! Noi non ci stiamo!" E Pedoto, candidata nel listino al Senato: "I giovani che emigrano devono ritornare nelle loro terre perché sono una risorsa troppo importante! Io vorrei vedere più giovani battersi con noi per questo! I nostri territori hanno tanto potenziale e dobbiamo fare in modo che ritornino ad essere fucina di idee e vitalità!". A conclusione Pio De Felice, candidato nel listino plurinominale del Senato, che ha dato la sua visione sulla città di Salerno: "La città di Salerno sta perdendo abitanti a causa dell’emigrazione e pure si continua a costruire e continuano i progetti faraonici. A Salerno invece di costruire un nuovo ospedale dovrebbero capire che l’esistente non funziona bene e che la gente per curarsi preferisce le strutture del nord! Basta con questo tipo di speculazioni e politiche! Le soluzioni sono molto più semplici di quello che ci vogliono raccontare, basterebbe visione e volontà politica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Unione Popolare per De Magistris si presenta a Salerno

SalernoToday è in caricamento