Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Valle dell'Irno: la Lega fa un'interrogazione all'assessore regionale sullo studio SPES

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il coordinamento cittadino della Lega Salvini Baronissi, ringrazia il Consigliere Regionale Attilio Pierri, che ha presentato un'interrogazione a risposta scritta all'Assessore alla Sanità della regione Campania, con cui chiede "urgenti chiarimenti e disporre ulteriori approfondimenti al fine di escludere l'insorgenza di un'emergenza ambientale occulta, tanto nella Valle dell’Irno quanto in tutta la Provincia di Salerno".

Il coordinatore cittadino della Lega, Tony Siniscalco, dichiara: "Sappiamo che oggi in Regione Campania si sta tenendo un incontro sullo studio SPES, che coinvolge diverse istituzioni, ed è stato invitato anche Lorenzo Forte, il presidente  del Comitato Salute e Vita. Mi auguro che da questo incontro non emergano solo belle parole, ma vengano presi immediati provvedimenti, perché la problematica è grave e investe la salute dei cittadini di Baronissi e della Valle dell'Irno. Abbiamo preso contatti con Lorenzo Forte e sosterremo le iniziative che il Comitato da lui rappresentato vorrà intraprendere. Avevamo annunciato nello scorso comunicato che ci saremmo resi parte attiva in questa vicenda, rappresentandola ai vertici regionali della Lega, che, con tempismo e sensibilità, si sono attivati. Avevamo mostrato la nostra disponibilità a partecipare a qualsiasi tavolo o azione che il Sindaco di Baronissi intendesse intraprendere, ma la nostra offerta è rimasta inascoltata. Così come avevamo richiesto un un intervento del primo cittadino. Forse sono ancora impegnati a tradurre lo studio SPES dall'inglese".

Gli fa eco Giuseppe Napoli, dirigente comunale della Lega-Baronissi con delega all'ambiente:" Tutta la Valle dell'Irno è in grave emergenza salubrità. Le istituzioni competenti, non solo la Lega, ma tutte devono attivarsi. Non bisogna perdere tempo, bisogna agire in fretta, perché la salute nostra e dei nostri figli è in imminente pericolo. Ricordiamo a qualcuno che esiste anche Google Translate."

Noi ci siamo!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle dell'Irno: la Lega fa un'interrogazione all'assessore regionale sullo studio SPES

SalernoToday è in caricamento