Terremoto politico a Sant'Arsenio: l'assessore Vricella annuncia le dimissioni

Vricella: "Ho prevaricato con la mia voglia di fare e di risolvere problemi dal più piccolo al più grande anche in competenze che non mi appartenevano"

Terremoto politico a Sant’Arsenio: l'assessore comunale Andrea Vricella ha annunciato, infatti, le sue dimissioni dalla carica in Giunta. Tramite un manifesto, l'assessore con deleghe alla Viabilità, Sicurezza del territorio, PIP, Attività produttive, Personale, ha denunciato che, dopo due anni di amministrazione, è "arrivato alla conclusione, anche se con rammarico, di dover rinunciare a svolgere le mansioni di assessore di questa Amministrazione".

L'annuncio

"Purtroppo -continua - ho constatato che mi sono trovato in una compagine di persone perbene che vogliono spazio per poter amministrare per il bene di voi cittadini, poichè ho prevaricato con la mia voglia di fare e di risolvere problemi dal più piccolo al più grande anche in competenze che non mi appartenevano, mettendo gli altri componenti fantasma di questa Amministrazione in condizioni di non poter operare per il vostro bene“. Vricella resterà, ad ogni modo, consigliere indipendente.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Mare sporco e cattivi odori: l'acqua sporca rovina la domenica ai salernitani

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Muore a 8 mesi, il racconto choc della madre: "Ecco cosa le faceva mio marito"

  • Incidente tra Salerno e Baronissi: comunità sotto choc per la morte del dottor Maucione

  • Statale Amalfitana: noto avvocato si lancia giù dal burrone e muore: spunta una lettera

Torna su
SalernoToday è in caricamento