menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spazio C.A.R.E. , l'innovazione dell'Asl Salerno per i pazienti della rete oncologica

Nasce in Campania, nell'ambito dell'Asl di Salerno, lo spazio C.A.R.E. ovvero uno spazio attivo in ognuno dei distretti sanitari presenti sul territorio che possa diventare il punto di riferimento del paziente oncologico e della sua famiglia

Nasce in Campania, nell'ambito dell'Asl di Salerno, lo spazio C.A.R.E. ovvero uno spazio attivo in ognuno dei distretti sanitari presenti sul territorio che possa diventare il punto di riferimento del paziente oncologico e della sua famiglia.

Spazio C.A.R.E. 

Lo spazio C.A.R.E. si inserisce nella costruzione della rete oncologica dell'ASL Salerno, integrata in quella Regionale, e presenta innovazioni gestionali che garantiscono la presa in carico dell'assistito lungo tutto il suo percorso assistenziale riducendo i disagi degli spostamenti, creando una sinergia fra distretti e ospedali, con l’analisi dei bisogni bio-psico-sociali dei pazienti e l’inizio di un processo di informatizzazione delle cartelle cliniche. "La presa in carico del paziente oncologico è l'aspetto più delicato - afferma la dottoressa Concetta Dello Ioio - specialista oncologa esperta in neoplasia della mammella, responsabile del progetto "Reti Oncologiche” approvato e finanziato dalla Regione Campania che ha reso possibile la creazione di tale modello, abbiamo a che fare con persone che combattono una malattia più grande di loro e che durante il percorso non sanno cosa fare, non solo dal punto di vista tecnico ma anche dal punto di vista personale: riorganizzare la propria vita, comunicarlo alla famiglia, non è semplice. E’ importante non lasciare queste persone da sole a  combattere la propria malattia ma anche curare tutti gli aspetti personali e sociali ad essa connessi"

Percorso diagnostico

C.A.R.E. è l’acronimo di Coordinare Accedere Registrare per essere Efficaci nel “prendersi cura” del paziente oncologico e dei suoi familiari. L’efficacia del percorso diagnostico terapeutico dei pazienti oncologici, valutata mediante il monitoraggio continuo dei percorsi assistenziali, si coniuga con la presa in carico globale e multidisciplinare del paziente. Lo spazio C.A.R.E. nasce in Campania e gode di professionisti che accompagnano i pazienti dal primo sospetto tumorale a tutto il percorso di cura e di follow up: sono medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali, associazioni di volontariato e altri operatori della sanità formati per migliorare l’assistenza, semplificare l’accesso ai servizi, intervenire tempestivamente e seguire i bisogni della persona e della sua famiglia. La rete comprende operatori dei Distretti e degli Ospedali perché è essenziale l’integrazione tra territorio ed ospedale, in particolare la sinergia con le U.O. oncologiche della nostra ASL. 

Modelli di integrazione per i pazienti

Questo modello di integrazione è stato condiviso dal neo-Direttore dell’U.O.C. di Oncologia del presidio di Pagani, il Professore Giuseppe Di Lorenzo, noto per la sua valenza scientifica nazionale ed internazionale nel campo dei tumori urologici con oltre 250 pubblicazioni ed h-index di 40, che lo ha portato ad essere professore in Oncologia presso l’Università del Molise oltre che Direttore dell’U.O.C. di Oncologia di Pagani. "Grazie alla sinergia Territorio -Ospedale abbiamo visto - afferma il prof. Di Lorenzo - triplicare, nel primo trimestre 2020,  il numero di ricoveri, effettuare oltre 1300 accessi di DH, utilizzare farmaci biologici ed immunoterapici ed iniziare sperimentazioni cliniche. C.A.R.E. va visto come uno“ spazio”ampio e strutturato per il paziente oncologico che  puo’ ricevere nuove terapie farmacologiche ed entrare in sperimentazioni cliniche presso l’ospedale. "Oggi - concludono la dott.ssa Dello Ioio e il Prof. Di Lorenzo -  con l’attivazione degli spazi C.A.R.E. e le opportunità presenti presso l’UOC di Oncologia di Pagani è iniziato un percorso di miglioramento dell’assistenza nel nostro territorio  a cui ci impegniamo a lavorare. In ogni Distretto dell’ASL Salerno è presente lo spazio CARE con un infermiere, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, un oncologo e uno psicologo presenti 1-2 volte la settimana. Cosa fondamentale è che, in questo periodo di emergenza sanitaria legata al Covid 19, gli operatori dello spazio C.A.R.E. offrono i loro servizi anche in modalità telefonica o telematica presso i distretti dell'Asl Salerno tutelando la salute dei loro pazienti"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento