Premiati da generali i bimbi delle “Medaglie d’Oro” vincitori del concorso “Ora di futuro”

Il VI Circolo Didattico Medaglie d'Oro di Salerno ha ricevuto una moderna lavagna interattiva multimediale e il giorno 4 giugno sarà consegnato l'attestato di Scuola Responsabile per l'impegno con cui alunni e docenti hanno aderito alla prima edizione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Sono oltre 2.600 le classi che hanno aderito in tutta Italia al concorso “Ora di Futuro”, 60 le classi/scuole vincitrici in 15 regioni.  Durante il corso dell’anno scolastico gli alunni di terza, quarta e quinta della Scuola Primaria, hanno vissuto un’avventura virtuale sull’isola tropicale di Mauaga, un percorso didattico innovativo, per insegnare ai bambini, attraverso attività laboratoriali e ludiche, a fare scelte responsabili su salute, ambiente e benessere in linea con quanto indicato dall’Agenda per lo Sviluppo sostenibile 2030 e Indicazioni Nazionali e nuovi scenari (MIUR 2018). La scuola primaria “Medaglie d’Oro” di Salerno si è aggiudicata uno dei prestigiosi premi messi in palio dal concorso legato al progetto, vincendo una moderna Lavagna Interattiva Multimediale e l’attestato di “ Scuola Responsabile”, per l’impegno profuso da alunni ed insegnanti nella realizzazione del progetto. Oggi, alla presenza della Dirigente Scolastica Anna Maria D’Angelo, del   Dott. Antonio Caputo, quale rappresentante di Generali e della Dott.ssa Ester Parlato, quale rappresentante di una delle Onlus che hanno promosso il progetto, è avvenuta la premiazione e la consegna dei “passaporti” agli alunni.

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento