rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
social

La notte magica di Vasco Rossi all'Arechi: "Salerno la città più bella del mondo"

La prima delle due serate salernitane di Vasco Rossi, entrambe sold out, ha confermato le attese da tutti i punti di vista, musicale e scenografico in primis

Il Komandante non tradisce e regala una notte magica ai suoi fan arrivati a Salerno da ogni parte del sud per "vivere una favola", parafrasando/ il titolo di una sua famosa canzone del 1987. La prima delle due serate salernitane di Vasco Rossi, entrambe sold out, ha confermato le attese da tutti i punti di vista, musicale e scenografico in primis, come da tradizione vaschiana. "Portiamo un po' di gioia a questa città che è la più bella del mondo" ha esordito Vasco, che nel corso del concerto ha ricordato il suo legame con Salerno "città nella quale sono stato spedito miliare".

Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (8)

Lo show

La scaletta ha dosato pezzi nuovi, grandi classici e perle nascoste, mettendo in luce, qualora ce ne fosse ancora bisogno, le capacità e la compattezza della band che accompagna Vasco ormai da molti anni e che ha impresso un carattere ancora più rock alle canzoni, come si conviene ai concerti nelle grandi arene. La chicca del concerto, senza dubbio, è rappresentata da "Canzone", che il rocker di Zocca non eseguiva per intero in un concerto da molti anni. Ma c'è stato spazio anche per la politica, con Vasco che sul finale di "T'Immagini", grazie al "favole, favole" ripetuto decine di volte alla fine del pezzo, ha chiesto al pubblico: "Cosa sono quelle che raccontano Salvini, Meloni, i comunisti, i cinque stelle?"; "E quelle che raccontava Berlusconi?". Il Komandante ha inoltre omaggiato "Libera" cantando alcuni brani con il cappellino dell'associazione. Poi, il gran finale con un poker di immancabili ( "Sally", "Siamo solo noi", "Vita spericolata" e "Albachiara") e lo spettacolo dei fuochi pirotecnici fatti esplodere alle spalle del palco, che hanno illuminato la notte salernitana. Ma non è un addio, solo un arrivederci a questa sera, quando il tour di Vasco si chiuderà con la seconda data all'Arechi. 

La scaletta

Dillo alla Luna, Stendimi, Rock’n’roll show, Non sei quella che eri, Ogni volta, Domani sì, adesso no, Ti prendo e ti porto via, Una canzone d’amore buttata via, Un respiro in più, Manifesto futurista della nuova umanità, Interludio 2023 / Echo Lake, XI comandamento, C’è chi dice no, Gli spari sopra, Se ti potessi dire, Vivere, T’immagini, Rewind, Play Video, Siamo soli, Canzone, L’amore l’amore, Come nelle favole / Non l’hai mica capito / Cosa ti fai / Il blues della chitarra sola / Ormai è tardi / Incredibile romantica / Ridere di te, Sally, Siamo solo noi, Vita spericolata, Albachiara. 

Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (9)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (11)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (14)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (15)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (13)

Le foto dei fans

Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (7)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (2)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (6)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (3)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (4)Foto di Alfonso Maria Salsano e Angelo Tortorella per Anni 60 produzioni (5)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La notte magica di Vasco Rossi all'Arechi: "Salerno la città più bella del mondo"

SalernoToday è in caricamento