rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
social

Acting junior Ragazzi, tra recitazione e scoperta di sè: continuano anche a gennaio gli open day del mercoledì

Il corso prevede un laboratorio di recitazione cinematografica per giovanissimi, in cui il lavoro dell'attore si sposa perfettamente con quello su se stesso, dando il più delle volte risultati che vanno oltre la formazione artistica 

Sta riscuotendo notevole successo il progetto "Acting junior Ragazzi" che nasce nel 2010 grazie alla collaborazione dell’Acting Junior, oggi Acting Junior Ragazzi di Cristina Buoninfante e la Scuola di cinema di Napoli diretta da Roberta Inarta e Carlo Picone. Il corso che si tiene ogni mercoledì, alle ore 16, presso la sala Giovanni Paolo II di via Dalmazia (ingresso del cinema San Demetrio ndr), prevede un laboratorio di recitazione cinematografica per giovanissimi, in cui il lavoro dell'attore si sposa perfettamente con quello su se stessi, ottenendo il più delle volte risultati che vanno oltre la formazione artistica. Cristina Buoninfante, la cui formazione ha inizio nel 1997 al teatro San Genesio di Salerno, sotto la direzione dei maestri  Sandro  Nisivoccia e Regina Senatore,  è una docente di recitazione che da sempre utilizza, sulla base delle sue esperienze e di un costante programma di aggiornamento, esercizi utili alla crescita cognitiva e comportamentale degli stessi. Laureata in Scienze della Comunicazione con tesi in teatroterapia, ha da sempre mirato all’arte del recitare come esperienza utile ai ragazzi anche da un punto di vista sociale, emotivo e di crescita personale. Il metodo di recitazione mira, infatti, a sviluppare e perfezionare la gestione delle proprie emozioni , nel rispetto del sé  e degli altri, in un ambiente di gioco in cui la libera espressività, l’improvvisazione, l’immaginazione  giocano ruoli di fondamentale importanza per la consapevolezza e lo sviluppo di autostima del giovane. "A volte si parte anche solo dall' emissione di un suono a volume elevato che può sembrare la cosa più semplice del mondo, ma in realtà per molti non lo è - spiega Buoninfante- Con l'improvvisazione invece  si rompe lo schema del ciò che conviene fare per essere accettati, in favore di quel che invece si vuole esprimere per essere se stessi: ed ecco che vengono fuori  le diverse personalità, i caratteri, limiti e punti di forza".

teatro2

Il progetto, dunque, da sempre sostiene i giovani nei loro percorsi di studio e crescita. "Abbiamo visto allievi continuare nel settore  in produzioni importanti, fiction quali Don Matteo, L’Amica geniale, Mina settembre, Gomorra, i bastardi di Pizzo Falcone , e film importanti quali la Napoli velata di Ozpetek  e commedie dirette da Lello Arena e Buccirosso, importanti esperienze e  conduzioni televisive in Battiti Live,  e allievi tornare dopo anni per ringraziarci in merito al lavoro svolto, perché  aiutati  e supportati anche in altri percorsi di  studio o lavorativi 
Il progetto Acting junior Ragazzi nasce per loro , per promuovere una formazione coerente ed in linea con il loro talento", spiegano gli organizzatori. Il metodo è quello americano, basato su maestri quali K. Stanislasky  che non stanca mai e risulta  essere molto attuale,  Lee Strasberg suo continuatore,  Sidney Meisner, Stella Adler, e la somma dei laboratori seguiti da me stessa per il mio aggiornamento.   Gli  esercizi  non perdono mai di vista tre punti focali della recitazione, alias il rilassamento, la concentrazione e l’immaginazione. 
“Ho lavorato con centinaia di ragazzi ed ogni volta l’entusiasmo è grande ed i risultati spesso sorprendenti-  continua Cristina Buoninfante- Ragazzi che quando parlano si muovono su se stessi per il disagio o la tensione emotiva mal gestita, li rivediamo poi nei cortometraggi , nelle vesti di personaggi sorprendenti , completamente cambiati , e molto più sicuri.  In fondo per me, la magia del cinema è proprio questa: ti cambia, ti scopre e credo ti renda migliore. Dopo aver lavorato a Salerno e nei centri di quartieri dell agro nocerino mi trasferisco a Napoli per dare al progetto e a me stessa una possibilità di apertura". Per partecipare al progetto è possibile telefonare o mandare un messagio su whatsApp al numero 3281634514.

La riflessione di Cristina Buoninfante

Oggi la collaborazione con Anna Nisivoccia mi riempie di gioia perché siamo amiche prima che colleghe e perché siamo cresciute insieme e conosciamo le stesse tecniche di recitazione . Crediamo nel progetto e soprattutto nel talento dei ragazzi: speriamo di poter proseguire, con sempre maggiori collaborazioni, idee, e giovani produzioni audiovisive. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acting junior Ragazzi, tra recitazione e scoperta di sè: continuano anche a gennaio gli open day del mercoledì

SalernoToday è in caricamento