Martedì, 15 Giugno 2021
social

Pellezzano ricorda il piccolo Ale, nasce l'associazione: parla la mamma del 13enne

L’obiettivo dell’associazione fondata dalla mamma Tiziana, è far sì che attraverso il sorriso di Alessandro, l’opinione pubblica possa essere sensibilizzata sul diabete infantile

La memoria di chi si ama non riesce a spezzarla neppure la morte. Infatti, il 30 ed il 31 agosto, verrà ricordato Alessandro Farina era un ragazzo di 13 anni, crudelmente strappato alla vita da un diabete giovanile di tipo 1 non diagnosticato. Alle ore 8:30 di domenica presso la Cappella del Convento delle Suore Adoratrici dell’Eucarestia, e  alle ore 19 di lunedì presso la Chiesa San Clemente di Pellezzano, si terrà la S. Messa in memoria di Alessandro, in occasione del suo compleanno.

Il programma

Al termine della messa di Pellezzano, per quanti vorranno, all’uscita della Chiesa sarà possibile sottoscrivere il modulo di adesione alla costituenda associazione “Il Match di Ale”. L’obiettivo dell’associazione fondata dalla mamma Tiziana, è far sì che attraverso il sorriso di Alessandro, l’opinione pubblica possa essere sensibilizzata su di una patologia, quella del diabete infantile, che purtroppo non riceve ancora l’attenzione che necessita. Diffondendo a tutti la sua storia e la sua voce, potremo aiutare Ale a vincere il suo ultimo match, quello che sta combattendo per la cura, la prevenzione e la vita di tutti gli altri bambini. L’associazione sarà operativa a partire da settembre, per ogni ulteriore informazione è possibile scrivere all’indirizzo email ilmatchdiale@gmail.com e consultare la pagina Facebook “Il match di Ale”.

Parla la mamma di mamma di Alessandro, Tiziana Morra:

“Ringrazio quanti ancora oggi ci sono vicini e ci stanno dimostrando ogni giorno con centinaia di messaggi e parole di vicinanza, il proprio affetto per Ale. Vogliamo che il ricordo di Ale si tramuti nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica su un tema delicato quando sottovalutato.

A settembre nascerà l’associazione Il match di Ale, con la quale intendiamo raccogliere le testimonianze e le esperienze di tutte le mamme e di tutti i papà che quotidianamente vivono attraverso i propri piccoli le difficoltà e la pericolosità del diabete infantile. L’associazione è aperta a chiunque voglia offrire il proprio contributo, e già dal 31 agosto, al termine della Santa Messa, sarà possibile sottoscrivere la propria adesione. È solo il prima passo di un lungo percorso che intendiamo affrontare nel nome di Alessandro, affinché nessun altro bambino possa essere ingiustamente sottratto alla vita”


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pellezzano ricorda il piccolo Ale, nasce l'associazione: parla la mamma del 13enne

SalernoToday è in caricamento