social

Alzata del Panno in onore di Sant'Anna: fede e speranza al tempo del Covid

Il saluto e l'invito del parroco, Don Luigi Aversa: "Auspichiamo che tutti si ritrovino come famiglia all'altare di Dio per vivere un momento di preghiera, in preparazione alla festa della Santa Patrona"

E' tutto pronto per l'alzata del Panno in onore di Sant'Anna. La fede e speranza al tempo del Covid accompagneranno i fedeli nella preghiera. Si comincia il 26 giugno, alle ore 18.30 con il Santo Rosario e alle ore 19 con la Messa, nella chiesa di Sant'Anna. Seguirà l'alzata del Panno.

I dettagli

"L'evento che si terrà sabato 26 giugno, con la Messa delle ore 19, vuole comunicare al popolo salernitano, in modo particolare al quartiere Canalone, che manca un mese alla festa religiosa dei Santi Gioacchino ed Anna - dice il parroco, Don Luigi Aversa -. Invitiamo tutti a ritrovarsi come famiglia all'altare di Dio per vivere un momento di preghiera, in preparazione alla festa della Santa Patrona. L'alzata del Panno è una tradizione che invita ai festeggiamenti e spalanca il cuore alla rinnovata gioia. Il rione Canalone vive la processione negli anni pari ma da due anni non si realizza, causa pandemia. L'augurio è che ci si ritrovi l'anno prossimo. Si vive come processione in modo alternato tra Sant'Anna al porto e Sant'Anna in San Lorenzo. Dal punto di vista religioso, in modo unitario e comunitario come identità salernitana. Invochiamo i Santi come protezione per mamme e famiglie ma anche come ringraziamento, sperando di essere finalmente fuori da questa pandemia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alzata del Panno in onore di Sant'Anna: fede e speranza al tempo del Covid

SalernoToday è in caricamento