Arte: il Maestro Sansavini dona un'opera scuoltorea al Comune di Salerno

L’opera di Sansavini sul tema delle migrazioni sarà consegnata al Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli da Angelo Criscuoli, responsabile organizzativo dell’evento, e da Nello Arionte, Presidente di Promuoviamoarte

L'opera del Maestro Sansavini

Grande attesa per mercoledì 26 giugno quando verrà consegnata a Palazzo di Città l'opera scuoltorea dell'artista Massimo Sansavini, quale segno di gratitudine verso l’Amministrazione Comunale e la Città di Salerno per aver sostenuto la realizzazione della tappa della mostra Touroperator nella Stazione marittima Zaha Hadid nel Giugno 2017.

L'opera

L’opera di Sansavini (artista di fama internazionale nato a Forlì nel 1961) sul tema delle migrazioni sarà consegnata al Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli da Angelo Criscuoli, responsabile organizzativo dell’evento, e da Nello Arionte, Presidente di Promuoviamoarte. L’opera è ispirata alla  tappa della mostra Touroperator ospitata nella Stazione marittima Zaha Hadid di Salerno nel giugno 2017. La scultura è realizzata con ceramica vietrese e legno laccato, fondendo il design neofuturista dell’autore con la brillantezza della ceramica vietrese. Ciò costituisce una novità assoluta nella produzione di Sansavini (che solitamente realizza sculture solo con incastri di legno laccato) ed un chiaro omaggio al contesto ospitante. Il grande cuore centrale disegnato dall’artista raffigura, attraverso una decalcomania su ceramica (fissata in terza cottura ad altissima temperatura), una fase del giorno in cui avviene la rischiosa traversata in mare, come se si trattasse di un viaggio fiabesco verso una terra felice su cui convergono tutte le speranze. Le piccole sagome in ceramica dipinta a mano (stella, luna, pesci, cavalluccio marino) che circondano il cuore (carico di sogni ed emozioni), movimentano il cielo ed il mare, idealmente fusi nella brillante laccatura verde mare (tra il turchese e lo smeraldo) del fondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Touroperator

Ideata dallo stesso Sansavini, Touroperator è una mostra itinerante incentrata sul tema delle migrazioni, presentata nel 2016 al Parlamento Europeo di Bruxelles ed ospitata in diverse città italiane per raccontare in maniera diversa le difficoltà di chi fugge da guerre e carestie, rischiando le vita propria e dei propri figli.  Dal 2016 al 2019 la mostra Touroperator è stata esposta nelle seguenti sedi:

  • Musei San Domenico – Forlì
  • Parlamento Europeo – Bruxelles
  • Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna – Bologna
  • Fondazione Dino Zoli per l’Arte Contemporanea – Forlì
  • Comune di Imola (BO)
  • Stazione Marittima Zaha Hadid – Salerno
  • Museo della Marina Regia – Palermo
  • Galleria Manica Lunga Musei della Città – Ravenna
  • Fondazione Tito Balestra per l’Arte Contemporanea – Longiano
  • Comune di Fasano – Br
  • Museo di Stato di San Marino – Città di San Marino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Belen in Costiera, "salto" a Ravello e degustazione dei dolci di Pansa

  • Covid-19, contagiata una bimba di Pontecagnano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento