rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
social Laviano

Dal Canada a Laviano sulle tracce dello zio caduto in guerra nel 1943

Il viaggio di Barry e Rita Ramsay per commemorare lo zio Wifried, pilota scomparso durante la Seconda Guerra Mondiale a soli 23 anni. Il presidente di Salerno 1943 Vincenzo Pellegrino: "Il suo corpo potrebbe trovarsi nel cimitero statunitense di Paestum"

È stato un lungo viaggio dal Canada a Laviano quello di Barry e Rita Ramsay, giunti nel piccolo centro della Provincia di Salerno per commemorare lo zio Wilfred, pilota scomparso in zona nel 1943 durante la Seconda Guerra Mondiale. A ricomporre i fili della storia l'Associazione Salerno 1943, che dopo approfondite ricerche è riuscita ad individuare il punto in cui l'aereo di Wilfred David Brown si è schiantato, visitato anche da Barry e Rita che per l'occasione sono stati anche ricevuti dal sindaco di Laviano, Oscar Imbriaco.

L'impegno dell'associazione

Il lavoro meticoloso condotto dall'associazione Salerno 1943 ha permesso di ricostruire quanto accaduto il 19 settembre 1943, quando Wilfred David Brown, dopo un'incursione nella zona fra Avellino e Lioni, fu colpito nei cieli di Laviano perdendo la vita a soli 23 anni. Un nome rimasto impresso nella storia del secondo conflitto mondiale, tanto da essere inciso sul monumento di El Alamein per il coraggio mostrato nella celebre battaglia svoltasi nella città egiziana. A Wilfried David Brown, inoltre, è stato intolato un lago nella provincia canadese del Manitoba.

Il corpo di Wilfried sepolto altrove

Il corpo di Wilfried, però, non è stato ritrovato. Ciò lascia dedurre che sia stato sepolto altrove, come conferma Vincenzo Pellegrino, presidente di Salerno 1943: “È per noi motivo di soddisfazione condividere il ricordo del giovane Wilfred. Grazie anche al prezioso aiuto di Raffaele Torluccio abbiamo potuto individuare il crash site nel terreno di Mario Robertiello senza però rinvenire resti umani. Questo ci lascia ipotizzare che il suo corpo, evidentemente senza segni identificativi distrutti dall’impatto col suolo e dal successivo incendio del velivolo, sia stato sepolto nel cimitero di Laviano e poi trasferito come ignoto nel cimitero statunitense di Monte Soprano a Paestum. Ciò è confermato dalla documentazione da noi reperita. Potrebbe trattarsi proprio di Wilfred”.  

Wilfred di fianco al suo aeroplano P-40 Kittyhawk

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Canada a Laviano sulle tracce dello zio caduto in guerra nel 1943

SalernoToday è in caricamento