"Caro Presidente, che ne sai?": lo sfogo di una maestra salernitana, lettera a De Luca

Una maestra salernitana ha scritto una lettera per il Governatore della Campania per mostrare il suo dissenso sulla chiusura della scuola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Caro (per dire) Presidente, 
che ne sai tu della frustrazione che vivo ogni giorno ad entrare in un' aula vuota! Nel silenzio assordante, che fino a 15 giorni fa risuonava di voci argentine, di allegre risate, di domande e risposte, di curiosità; risplendeva di occhi felici, di sorrisi sereni.

Che ne sai tu della frustrazione che vivo a vederli in un quadrettino e sentire la loro voglia di tornare in quell'aula dove lavoravano senza sosta, ma felici, impegnati.

Che ne sai tu della frustrazione che devo scacciare e vestirmi di allegria perchè loro, i miei bambini,  la mia vita, DEVONO avere questo, MERITANO di avere serenità, perchè non tornerà più quest'età!

Che ne sai tu della frustrazione nel sentire, disperati : "maestra non ho capito, non ho sentito, sono rimasto indietro" e ti precipiti a tranquillizzarli, a dire che non importa, che rimediamo a tutto. Che ne sai, non ti sei preoccupato nemmeno di chiederci come andava, né di ascoltarci... RIDACCI LA SCUOLA!!!! Perché tu, non lo sai!!??

Lettera di una maestra salernitana
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento