Dai pasti, all'assistenza e ai posti letto: l'accoglienza cristiana e silenziosa di "Casa Nazareth"

Casa Nazareth si trova a due passi dal Parco del Mercatello e rappresenta il braccio operativo della parrocchia di Gesù Redentore: ecco cosa offre

Sandro Guerra

Un luogo accogliente, in cui, silenziosamente, si sostengono e si aiutano tutte le persone in difficoltà, senza distinzioni e senza discriminazioni, riconoscendo un'unica vera "razza" che è quella umana. Casa Nazareth, a pochi passi dal parco Mercatello di Salerno, è tutto questo. Braccio operativo della parrocchia di Gesù Redentore, la struttura fortemente voluta dal parroco, don Ciro Torre, apre le porte e il cuore, quotidianamente, a tutte le persone bisognose, contando sul supporto di cittadini di buona volontà, disposti a portare avanti, con costanza e impegno, l'opera di misericordia cristiana messa in atto nel quartiere e che rappresenta un faro prezioso per innumerevoli persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I servizi

Una mensa quotidiana, con i piatti preparati da pensionati e giovani salernitani, alcuni posti letto per stranieri e italiani senza dimora, visite mediche ed assistenza a chi necessita di sostegno e orientamento: Casa Nazareth offre questo ed altro, gratuitamente. A rendere possibili le attività, dunque, l'altruismo e la determinazione dei volontari, mossi dal più nobile degli ideali: aiutare chi non può restituire nulla in cambio, se non un sorriso. A concederci un'intervista, il responsabile operativo di Casa Nazareth, Sandro Guerra:

Guarda>>>La videointervista

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento