rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
social Cava de' Tirreni

"Arte in Danza", l'étoile Giuseppe Picone ritira il premio alla carriera

Parte così "Arte in Danza", sabato 12 novembre alle 20.30, la settima edizione dell’evento patrocinato dal Conseil International de La Danse dell’Unesco, sostenuto dall’AICS di Salerno, sotto la direzione artistica dei maestri Pina Testa e Stefano Angelini

La stella internazionale Giuseppe Picone, impegnato in questi giorni all’Opera di Stato della capitale della Georgia come protagonista dei Carmina Burana, approderà al Complesso Monumentale di San Giovanni del comune metelliano. Parte così "Arte in Danza", sabato 12 novembre alle 20.30, con la presenza dell’étoile, la settima edizione dell’evento patrocinato dal Conseil International de La Danse dell’Unesco, sostenuto dall’AICS di Salerno, sotto la direzione artistica dei maestri Pina Testa e Stefano Angelini (étoile e solista del Teatro San Carlo di Napoli).

Il programma

A Picone andrà il riconoscimento alla carriera: entrato a soli nove anni nella Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli, a dodici viene scelto da Carla Fracci per il balletto “Nijinsky” di Beppe Menegatti. Da quel momento prende il via una carriera artistica incredibile che lo ha portato a calcare tutti i più autorevoli palcoscenici, entrando nell’Olimpo sacro della danza classica mondiale. Nonostante una vita vissuta in giro per il mondo, restano salde le sue origini campane e l’affetto che lo lega alla sua terra.

«Sono felice di ricevere questo premio, di ammirare questi giovani assetati di danza. I ragazzi sono il futuro e non dobbiamo mai dimenticarlo. Coinvolgerli con l’arte, attraverso eventi come questi, accresce il livello culturale del Paese. Mi emoziona anche rincontrare i direttori artistici che mi hanno visto crescere», dice l’etoile.

Il personaggio

Tante sono infatti le lezioni alla sbarra del Teatro San Carlo che Picone ha condiviso con Pina Testa e Stefano Angelini come anche le scene, le tournée, gli spettacoli, gli applausi, quando giovanissimo entrò a far parte del corpo di ballo del Massimo Napoletano. La danza, ieri come oggi, li unisce ancora in un legame unico, saldo, pregno di ricordi, emozioni, suggestioni.

I nuovi appuntamenti

Arte in Danza prosegue il giorno seguente, domenica 13 alle 18.30, con una serata dal titolo “Viaggio nella Danza, stili a confronto”, per scoprire come i linguaggi differenti siano comunque veicolo di una storia, un racconto sempre diverso, intimo e personale. Sabato 19 doppio spettacolo alle 17 e alle 20.30: sul palco del Complesso di San Giovanni si esibiscono le scuole più rappresentative del territorio campano, a conferma del fatto che il confronto, misto alla messa in scena, costituiscono la linfa vitale per questi giovani che di quest’arte hanno deciso di nutrirsi. Domenica 20 alle 18.30 l’evento si conclude con “La danza nel mondo”, un viaggio tra paesi, tradizioni e culture, lingue e forme espressive che si ricongiungono sulle tavole di palcoscenico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Arte in Danza", l'étoile Giuseppe Picone ritira il premio alla carriera

SalernoToday è in caricamento