Sport e inclusione al Circolo Canottieri: premiati Special Olympics e Pararowing per gli "Smart Games 2020"

Per i portacolori del Circolo Canottieri Irno Salerno, gli Special Olympics Riccardo Annunziata e Marta Piccininno, e gli atleti partner, vale a dire i Pararowing Stefano Forte e Federico Pappalardo, è arrivato finalmente il momento del meritato riconoscimento

Alto, il vessillo biancorosso del Circolo Canottieri Irno Salerno, anche in questa fase di straordinaria e drammatica emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19. Grazie all’impegno e ai sacrifici dei propri tesserati e al lavoro e alla dedizione dei propri tecnici federali, ieri pomeriggio, nel “Giardino incantato“ dell’Associazione L’Abbraccio-Onlus, l’organizzazione di volontariato fondata a Salerno nel 2005, si è celebrata - in modo sobrio e nel rispetto di tutti i protocolli di sicurezza - la cerimonia di premiazione degli atleti che hanno preso parte agli “Smart Games 2020”, promossi da Special Olympics Italia. 

La competizione

In pratica è stata allestita, durante gran parte dello scorso mese di maggio, una competizione a livello nazionale che ha consentito di garantire il valore dell’inclusione nello sport anche in questo periodo di sospensione dell’attività agonistica ordinaria, sopperendo all’annullamento del tradizionale appuntamento con i “Giochi Estivi”, che si sarebbero dovuti tenere a giugno a Varese. Ben 18 le discipline sportive interessate, tra le quali anche il canottaggio. Gli atleti del Circolo Canottieri Irno Salerno si sono fatti onore anche senza scendere in acqua, “gareggiando” da remoto. Dovevano simulare da casa in 2 minuti una vera e propria vogata, utilizzando un manico di scopa o un bilanciere. Determinante è stato il contributo dei genitori, che hanno ripreso e conteggiato in un video quante ripetute i loro figli hanno effettuato nel tempo assegnato, caricando poi il tutto sulla piattaforma digitale di Special Olympics Italia, che ha provveduto a stilare una classifica finale. La novità della formula di gara non ha fiaccato l’entusiasmo e lo spirito competitivo dei ragazzi dell’Irno, che si sono cimentati senza risparmiarsi in questa atipica sfida. E l’hanno potuto fare con successo grazie allo specifico programma di allenamento che è stato loro commissionato dal tecnico federale Gigi Galizia, che è riuscito a tenerli in forma anche facendoli lavorare da casa. 

Le medaglie

Così, per i portacolori del Circolo Canottieri Irno Salerno, gli Special Olympics Riccardo Annunziata e Marta Piccininno, e gli atleti partner, vale a dire i Pararowing Stefano Forte e Federico Pappalardo, è arrivato finalmente il momento del meritato riconoscimento dei propri sacrifici, con la consegna delle medaglie e degli attestati per la brillante partecipazione agli “Smart Games 2020”.  Alla cerimonia hanno preso parte anche Carmine Mellone, presidente campano del CIP (Comitato Italiano Paraolimpico), e Paolo Cardito, consigliere responsabile della sezione canottaggio del Circolo Canottieri Irno Salerno, insieme al tecnico federale Gigi Galizia e agli altri componenti dello staff del sodalizio biancorosso presieduto da Giovanni Ricco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento