rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
social Contursi Terme

Commozione sui social: Carmen dona una ciocca di capelli in memoria della madre, malata oncologica

Carmen Viola: "Ho deciso oggi di donare i miei 35cm di capelli all’associazione Un angelo per capello che ha l’obiettivo di offrire un aiuto e un sostegno concreto ai pazienti oncologici che non possono sostenere economicamente l’acquisto di una parrucca"

Ha riscosso molti like e sentita commozione su Facebook, il post di Carmen Viola che, qualche giorno fa, ha inteso donare una ciocca dei suoi capelli in favore delle pazienti oncologiche. La donna di Contursi, a distanza di un anno, ho inteso compiere il gesto in memoria della madre, Rosaria Brogna. "Era una malata oncologica e per molti anni ha dovuto combattere contro un demone, in questi 12 anni ho visto i suoi capelli trasformarsi giorno dopo giorno e per via delle chemioterapie è stata costretta a rasarli più volte. - scrive Carmen Viola-  Ma lei non si è mai vergognata, capelli o non, non gli creava nessun disagio mostrasi agli occhi degli altri, l’unica cosa che non ha mai perso negli anni era il sorriso. Proprio per questo ho deciso oggi di donare i miei 35cm di capelli all’associazione Un angelo per capello che ha l’obiettivo di offrire un aiuto e un sostegno concreto ai pazienti oncologici che non possono sostenere economicamente l’acquisto di una parrucca. Migliorando la qualità di vita del paziente è possibile affrontare con più fiducia la lotta contro la malattia".

Il post di Carmen Viola

Non amo scrivere, non amo esternare i miei sentimenti, ma oggi andava fatto, perché a te non serviva niente per essere felice, eri tu a rendere felici tutti noi con la tua forza, ma questa volta qualcuno più forte di te, purtroppo, ha vinto. Hai lasciato a tutti noi un grande esempio di vita, oggi non è solo una semplice donazione, è la tua donazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commozione sui social: Carmen dona una ciocca di capelli in memoria della madre, malata oncologica

SalernoToday è in caricamento